Test: CorelDraw Graphics Suite X7

La canadese Corel presenta la nuova versione della nota suite grafica, CorelDraw Graphics Suite X7. Tra le novità anche la possibilità di utilizzarlo solo quando serve, pagando un abbonamento mensile. Di seguito i risultati della nostra prova

Creare disegni e grafici, lavorare sui testi e ritoccare le foto sono i compiti principali che questo eccellente software, maturo e affidabile (tra le altre cose una validissima alternativa ad Adobe Illustrator), permette di fare a professionisti e, con un po' di allenamento, anche a utenti meno smaliziati (nelle foto che illustrano questa prova potete vedere alcuni lavori degli uni e degli altri). L'installazione è rapida e senza problemi e, in circa quindici minuti, siamo operativi. La prima cosa che balza all'occhio è la rinnovata schermata di benvenuto, che ora è il vero centro di lancio dell'applicazione. Infatti è una scheda che resta agganciata e sempre disponibile vicino all'area di lavoro e si può adattare e personalizzare a piacere. Al suo interno troviamo in un colpo solo gli strumenti e le opzioni più importanti, che possono essere lasciate così come sono oppure cambiate secondo le necessità e le preferenze di ciascuno. Completamente ridisegnata l'interfaccia grafica, moderna ed essenziale. Utile e interessante la modalità Lite, che permette ai neofiti di compiere le operazioni di base senza perdersi in complesse serie di opzioni e menu. Ad essa si affiancano altre cinque modalità: Predefinita, Classica, Formato pagina e Illustrazione. Oltre a Adobe Illustrator e Photoshop, che semplificano la vita a chi è abituato ai menu e alla procedure dei due popolari programmi di Adobe. Tutte queste modalità sono facilmente personalizzabili secondo le proprie abitudini e flussi di lavoro. Finalmente è possibile tenere aperte, contemporaneamente, le schede di più lavori, cosa che aumenta enormemente l'efficienza e la produttività. Intelligente la funzione che permette di incorporare i caratteri di un documento durante il salvataggio: in questo modo, chiunque lo riceva non avrà problemi di font mancanti ed eviterà problemi di modifica, stampa e layout. La suite si compone di una dozzina di moduli specializzati. I tre principali sono CorelDraw X7 per l'illustrazione vettoriale e la creazione di pagine, Photo-Paint X7 per il fotoritocco e Corel PowerTrace X7 per trasformare immagini bitmap in vettoriali (dunque più facilmente editabili). Poi c'è il comodo Website Creator, Corel Connect X7 (un browser per cercare e tenere ordine tra i file) e tre utility: Capture X7, PhotoZoom Pro 3, e ConceptShare, per condividere il lavoro online tra più persone. Come da tradizione Corel, il pacchetto è ricchissimo di clipart (oltre 10mila) , foto (2mila) e numerosi modelli per rendere più veloce e produttivo il lavoro.

Sul versante hardware la nuova Graphics Suite X7 dispone di motore a 64 bit e supporto ai processori multicore, cosa che rende più efficienti tutti i processi. Inoltre ha il supporto multi monitor fino a risoluzione ultra hd. Nella media i requisiti hardware: Windows 8 o 7 (a 32 o 64 bit), processore Intel Core 2 Duo o AMD Athlon 64, 2 GB di RAM e 1 GB di disco rigido.

In vendita ora, Graphics Suite X7 ha un prezzo di 729 euro. La versione aggiornamento costa invece 299 euro. Disponibili anche alcune formule di abbonamento a partire da 29,95 euro/mese (che si possono pagare anche a intermittenza, ossia solo quando si deve usare la suite).

A questo link è possibile scaricare Corel Graphics Suite X7 in prova per 30 giorni

Qui sotto, invece, un breve video introduttivo alle nuove funzionalità di Corel Graphics Suite X7. Notate che il produttore ha creato una nutrita serie di video tutorial, particolarmente utili per gli utenti alle prime armi.

(11 aprile 2014)