3D al capolinea: anche le tv Philips ne fanno a meno

Philips annuncia che le nuove tv del 2016 non disporranno di schermo 3D. Dopo Samsung e Lg un altro grande rinuncia a una tecnologia che non ha mai trovato il pieno consenso dei consumatori

Addio al 3D nelle tv. Dopo i recenti annunci di Samsung e Lg questa tecnologia, che non è mai davvero entrata nei desideri dei consumatori, finisce nel cassetto anche per Philips. Magari in attesa di tempi migliori, ossia di sistemi più efficienti, che non prevedano l'uso degli scomodi occhialini e di un'offerta televisiva non più relegata ai pochi contenuti visibili come extra sulle pay tv. L'uscita di scena del 3D nelle tv di nuova generazione porta con sé il fatto che i produttori concentreranno i loro sforzi di sviluppo (e marketing) nei modelli schermo 4k.

NESSUNA NUOVA TV 3D PER PHILIPS
Nessun nuovo televisore Philips in uscita quest'anno avrà il 3D. La decisione del colosso orientale (ricordiamo che il marchio Philips, per le tv e i monitor, è di proprietà della taiwanese Tpv) arriva dopo che Samsung, qualche settimana fa, aveva annunciato una decisione analoga mentre Lg, altro produttore di rilievo, ha confermato che solo il 20% delle nuove tv 2016 avrà funzioni 3D (contro la metà degli anni passati). 

Quanto a Sony, la visualizzazione 3D sarà una prerogativa delle sole famiglie top XD93 e XD94, per un totale di tre modelli a listino. 

La conferma ultima che il 3D nelle TV non se la passa molto bene, arriva dalla Blu-Ray Disc Association che, tra le specifiche dei nuovi dvd blu ray ultra hd non ha inserito la retrocompatibilità obbligatoria con i formati blu-ray 3D attuali, che diventa perciò solo un opzione a disposizione dei produttori. R.i.p., 3D, non ci mancherai troppo.