Toyota lancia Mirai, l'auto del futuro

Dopo dieci anni di sviluppo e test su strada Toyota presenta Mirai, l'auto a idrogeno, rispettosa dell'ambiente, in grado di percorrere 500 km con un pieno

<<L'auto del futuro è finalmente arrivata>>: così Akio Toyoda, Presidente del gruppo Toyota, ha presentato la nuova vettura a celle a combustile prealizzata dal colosso nipponico. Si chiama, non a caso, Mirai, che in giapponese significa futuro.


“Michio
A sinistra, il fisico teorico e futurologo Michio Kaku prospetta un futuro a idrogeno durante la conferenza stampa di Toyota all'International Consumer Electronics Show di Las Vegas dello scorso gennaio 2015.

Che ha di tanto speciale questa macchina? Per iniziare ha un’autonomia paragonabile a quella di una automobile convenzionale, cioè di quelle a benzina, e non richiede più di cinque minuti per il rifornimento. È equipaggiata con un pacco di celle a combustibile che potrebbe fornire elettricità sufficiente per una settimana per mandare avanti un’abitazione. In più emette unicamente vapore acqueo. Secondo Toyoda, si tratta dunque di un punto di svolta importante per la mobilità: un'auto che offre un grande piacere di guida (dispone di un centro di gravità estremamente basso, che le garantisce un’ottima performance su strada) ma, al contempo, estremamente rispettosa dell’ambiente. Mirai è in grado di percorrere quasi 500 km con un pieno di idrogeno. Spiega Toyoda: <<Siamo partiti immaginando un mondo in cui circolino veicoli che diminuiscano la nostra dipendenza dal petrolio e riducano l’impatto sull’ambiente. Il nostro veicolo a celle a combustibile si muove grazie all’idrogeno, che virtualmente può essere prodotto da qualunque sostanza, anche dai rifiuti!>>>> Sotto il discorso integrale di Akio Toyoda in inglese

(18 novembre 2014)