In prova | Buffalo Terastation 5210DF, il nas ssd

Abbiamo messo alla frusta il Buffalo Terastation 5210DF, un sistema nas con doppio hard disk ssd: veloce, silenzioso e divertente da usare anche in ambito domestico. Ecco come se l'è cavata

Il Buffalo Terastation 5210DF è un Nas (Network attached storage) con due hard disk ssd. In parole povere pensato per offrire prestazioni al top. Da sempre i Nas sono dispositivi  professionali per la gestione dei dati e il loro backup sicuro in ufficio. Ma, da qualche tempo, sono diventati interessanti anche per l'uso domestico. Complici le tonnellate di foto e video che girano ormai nei nostri telefonini. E le quintalate di film scaricate (legalmente, eh) e pronte da rivedere in tv. Per questi e molti altri motiviun Nas può essere una buona scelta.

Se poi è come il Buffalo Terastation 5210DF ha qualche marcia in più. E così lo abbiamo messo alla frusta per un mese, per vedere come se la sarebbe cavata in ambiente domestico. Abbiamo fatto una prova un po' sopra le righe, forse, dal momento che un Nas con due hard disk ssd da 1 TB e connettività di rete fino a 10 GB è un sogno anche per molti piccoli uffici. Ma ci sembrava divertente l'idea.

Come lo abbiamo  collegato
Appena sfilato dalla scatola il Terastation 5210DF è pronto per essere collegato e configurato. Noi lo abbiamo fatto con un iMac con Intel Core i7, hard disk ssd da 1 TB e Boot Camp: Mac Os Sierra su una partizione e Windows 10 Pro sull'altra. E collegato a un router gigabit Netgear (dunque non attraverso la presa di rete 10GbE).

Buffalo-Terastation-TS5210DF_02_0.jpg

Per la gestione abbiamo usato l'app Buffalo Nas Navigator 2 e la consueta procedura web. Durante la fase di configurazione non abbiamo avuto problemi e per alcuni parametri abbiamo lasciato l'opzione proposta di default: non si trattava di un collegamento a un network complesso.

La differenza con un classico Nas con hard disk meccanici è evidente sin dal primo avvio: il tempo per la ricerca e la connessione dell'unità è una frazione di quello a cui siamo abituati con i Nas ad hard disk meccanici e anche l'accesso ai file archiviati ha una velocità impressionante, quasi come se si trovassero su un disco locale. 

La Terastation si collega praticamente a tutto e dunque supporta anche il protocollo dlna, che abbiamo attivato per collegarla alla nostra tv, una 4k Panasonic Ax 800. Siamo dunque passati al cuore della nostra prova.

Come lo abbiamo provato
Per  prima cosa abbiamo copiato sul Terastation 5210DF circa 44 GB di foto (jpg, hdr e raw) e di video (full hd e 4k) delle nostre ultime vacanze, per un totale di circa 2.900 file. Lo abbiamo fatto partendo da un hard disk ssd da 1 TB formattato MacOs dopo aver attivato, sul Nas, la configurazione Raid 1, per il massimo della ridondanza nella protezione dei dati. Con questo sistema, per la copia, abbiamo impiegato circa 15 minuti.

Poi, sulla tv abbiamo attivato il protocollo dlna, cercato il  Terastation in rete e, dopo aver inserito nome utente e password, abbiamo condiviso la cartella che conteneva foto e video.

Buffalo-Terastation-TS5210DF_03.jpg

Considerando il sistema operativo della tv, che non è certo un fulmine di guerra e l'app di serie del Panasonic, che non ama gestire foto maxi (quelle sul server andavano dai 6 ai 10 MB l'una circa, 4.032 x 2.268 pixel), la riproduzione wireless, con un comune wifi 802.11ac è filata via liscia e senza intoppi, sia nella visione singola sia nella riproduzione come slideshow: niente blocchi né tempi abnormi di attesa tra le foto successive. Idem con il video in full hd, che abbiamo visto fluidi e senza scatti. Con il video 4k, invece, la nostra connessione wireless ha mostrato la corda. Per accertarci che dipendesse proprio da lei e non dal nas abbiamo connesso la tv al router usando una connessione cablata su una coppia di powerline Tplink: il video in 4k è filato via liscio. Non si trattava di un flusso video ultra hd da 100 Mbps, come quello generato, per esempio, da un'action cam come la Sony Fdr X1000 bensì del più modesto 4k @30p del Motorola Z2 Play. Ma non era comunque scontato vederlo fluido e senza scatti.

Il parere di TheDigeon
Il Buffalo Terastation 5210DF è un ottimo Nas. Pensato per applicazioni da ufficio, anche di un certo rilievo, non se la cava affatto male nemmeno collegato alla tv. Nelle nostre prove si è comportato molto bene, in particolare per quanto riguarda la reattività ai comandi e la velocità, sconosciute a buona parte dei Nas con hard disk meccanici.

Buffalo-Terastation-TS5210DF_05.jpg

Manca l'app store, che avrebbe, forse, reso più ampia la possibilità di personalizzazione. Ma dopotutto si tratta di un prodotto professionale e, francamente, non ne abbiamo sentito particolarmente la mancanza, dal momento che supporta di serie tutti i protocolli e i sistemi importanti di gestione, dall'Ftp al Dlna, da Dropbox al cloud di Amazon e a iTunes oltre, ovviamente, al supporto come print server e server web locale con MySql. Interessante la possibilità di configurarlo anche per il download da BitTorrent, se siete appassionati di file sharing, e come archivio per una videocamera di sorveglianza collegata in rete.

Inoltre, la compatibilità con i moderni network 10GbE lo rende un prodotto che resterà aggiornato nel tempo, mentre un altro vantaggio della soluzione ssd sta nel fatto che il Terastation 5210DF è molto silenzioso: a parte il fruscio della ventola di raffreddamento è del tutto muto. Cosa che, in ambito domestico, si fa apprezzare.

Per quanto riguarda i "difetti" a nostro parere, francamente, l'unico degno di nota è la mancanza del supporto ad airplay: ci sarebbe piaciuto spedire facilmente la musica al nostro Yamaha 7.1. Ma, in effetti, la classe professionale del prodotto la rende una scelta logica, da parte di Buffalo. L'altro peccato, veniale, è l'assenza di una presa usb frontale, che sarebbe stata comoda in aggiunta alle due prese posteriori usb 2.0 e alle due usb 3.0, utilissime per la connessione facile e veloce di un hard disk esterno o di una chiavetta usb. In compenso, restando in ambito professionale, c'è una presa seriale per la connessione a un'unità ups.

A questo punto non ci resta che fare qualche considerazione sul prezzo. Il Buffalo Terastation 5210DF è disponibile in due versioni: il TS5210DF00502-EU, con due unità ssd da 512 GB costa, al pubblico, circa 906 euro. La versione con due hard disk ssd da 1 TB (TS5210DF0202-EU), costa invece circa 1.690 euro. Prezzi elevati, evidentemente, ma adeguati alle prestazioni e alla classe del prodotto che, nella nostra prova, non ci ha mai fatto rimpiangere un file server dedicato alle applicazioni audio video.