Philips 241B7 B-line, i docking display usb-c

MMD presenta la nuova gamma di monitor e display Philips. La linea Philips 241B7 B-line, con connettore usb-c e possibilità di rotazione pivot è una delle più interessanti. Ecco in dettaglio i tre modelli, da 24,25 e 32 pollici

MMD, azienda che produce e distribuisce i monitor a marchio Philips lancia la linea di display Philips 241B7 B-line con connettore usb-c, sistema avviato a diventare lo standard per il settore tecnologico. Ecco i tre modelli in sintesi.

Philips 241B7QUPBEB
Il monitor da 24 pollici Philips 241B7QUPBEB permette funzionalità docking e anche il collegamento a catena fino a 4 monitor sfruttando un notebook e un solo cavo usb-c. Questo monitor Full HD dispone di caratteristiche di ergonomia come il modo LowBlue e la tecnologia Flicker-free: la prima riduce la luce blu che può affaticare gli occhi e la vista, mentre la tecnologia Flicker-free riduce lo sfarfallio sempre rendendo confortevole la visione. Il display Philips 241B7QUPBEB costa circa 250 euro.

Philips 258B6QUEB
Il Philips 258B6QUEB, è un monitor da 25 pollici che, grazie alla docking usb-c, è stato pensato per le esigenze degli utenti business. La risoluzione Quad HD garantisce immagini nitide, mentre la funzione SmartErgoBase consente di inclinare, ruotare e sollevare il display per trovare la posizione ottimale. I bordi ultra-sottili gli danno un look omogeneo e di design. Il Philips 258B6QUEB è disponibile al prezzo di circa 390 euro.

Philips 328P6AUBREB
Questo modello da 32 pollici è la scelta ottimale per applicazioni grafiche professionali come CAD, grafica 3D, lavori su Adobe Creative Cloud e per la fotografia. Il display Philips 328P6AUBREB fornisce immagini in risoluzione QHD, HDR e copre il 99% dello spazio colore Adobe RGB. Il Philips 328P6AUBREB è ora disponibile al prezzo di listino di 499 euro.

Il connettore usb-c
Il connettore usb-c è il punto di forza di questi tre display
. Consente di caricare il dispositivo collegato, condividere audio e video e connettersi a internet sfruttando un solo cavo. Largo appena 2,4 mm, questo connettore è adatto anche ai notebook ultra-portatili. Inoltre, è reversibile, può cioè essere inserito senza fare attenzione al verso come invece è necessario con i comuni usb-c. In più, le prese usb-c possono supportare un'ampia varietà di protocolli, il che significa che gli utenti possono riprodurre immagini e video da HDMI, VGA, DisplayPort e altri. Se si usa una connessione a internet cablata, il cavo usb-c può anche essere collegato al monitor sfruttando una normale presa RJ45.