Netgear Powerline WiFi 1000 e la casa è connessa

I nuovi Netgear Powerline WiFi 1000 consentono di collegarsi a internet in modalità wireless, sfruttando la rete elettrica e aggirando il problema dei diversi impianti elettrici. Così la casa è collegata e non si devono far passare cavi. Tutti i dettagli

Le connessioni wi-fi, ormai presenti in gran parte degli appartamenti e degli uffici connessi a internet, hanno il grande merito di avere liberato i computer e i dispositivi mobili dalla schiavitù dei cavi, ma anche il limite di un segnale che risulta spesso insufficiente per navigare anche a pochi metri dal router.

Per risolvere il problema, ed evitare di stendere cavi di rete per le stanze, si può acquistare un accessorio extender wi-fi in grado di moltiplicare il campo di azione del segnale, oppure usare la linea elettrica come conduttore usando un dispositivo Powerline.

Entrambi questi sistemi hanno i loro limiti: l’extender deve scontare comunque un degrado del segnale wireless, mentre il Powerline si scontra con gli altri dispositivi elettrici collegati e soprattutto con appartamenti in cui l’impianto elettrico è diviso per zone che si comportano come barriere facendo scadere il segnale.

Per risolvere il problema, Netgear ha deciso di combinare le due soluzioni realizzando il Powerline WiFi 1000, un sistema di connessione attraverso la rete elettrica che integra anche un trasmettitore wi-fi. In questo modo, se dobbiamo coprire un appartamento di grandi dimensioni, potremo innanzitutto sfruttare il connettore Powerline, verificando fino a dove la velocità di connessione rimane valida, e da qui fare partire una seconda rete wi-fi 802.11 ac integrata nel Powerline WiFi 1000.

Venduto ad un prezzo di 129 euro, il Powerline WiFi 1000 risulta sicuramente più costoso della concorrenza, ma è anche uno dei pochi strumenti completi ed affidabili per chi ha problemi con la connessione Internet della propria abitazione o dell’ufficio.

LEGGI ANCHE: IN PROVA: il router TP-Link si fa in cinque