IN PROVA - Il router TP-Link si fa in cinque

Si chiama TL-WR710N ed è un mini router wi-fi che elimina tutti i cavi. Facile da collegare e da configurare, lo abbiamo messo a dura prova eseguendo test di ogni tipo

TP-Link-TL-WR710N

Il wi-fi in casa è una gran comodità e le occasioni di sfruttarlo non mancano. Ma neppure i problemi: vuoi perché il segnale non arriva bene in tutte le stanze, vuoi perché il dispositivo che vorremmo collegare alla Rete non ha il wifi di serie, capita che ce ne sia sempre una. In questi casi la soluzione è affidarci a un range extender, un amplificatore di segnale, meglio se ultraversatile come il nuovo TP-Link TL-WR710N.
 

Grande come due pacchetti di sigarette, il mini adattatore sa farsi in cinque. Usato in modalità client, infatti, consente ai dispositivi che hanno solo la classica presa ethernet di collegarsi al web in wi-fi (è il caso del decoder MySky, delle console di gioco e di molte stampanti low cost). Come access point, invece, trasforma in wireless una rete cablata. In modalità wireless router, poi, crea una rete privata criptata con il protocollo WPA2-PSK, con cui condividere senza fili la connessione Internet. Inoltre permette di collegare questa rete a quella di un provider wisp (wireless internet service provider), cosa utile in molte località italiane in cui il cavo del gestore internet non arriva fino alla soglia di casa. Infine in modalità repeater espande la portata del router wi-fi di casa portandone il segnale anche nelle stanze più lontane o al piano di sopra.

Oltre a 2 prese ethernet, di cui una wan, il piccolo Tp-Link ha pure 1 presa usb che si può usare per ricaricare smartphone, tablet o console portatili, così come per condividere file da un dispositivo all'altro. È il caso degli hard disk usati come media storage. Collegando la presa usb del Tp-Link a una usb del dispositivo che si vuole connettere al web, si può alimentare il piccolo router facendo a meno della corrente a 220 V. Poiché il Tp-Link è compatibile con il protocollo Vpn permette di accedere da remoto alla rete di casa per controllare videocamere di sorveglianza o stampare documenti.

Come sempre, quando si tratta di dispositivi di Rete, l'installazione e la messa a punto richiedono una certa attenzione, specialmente se non si è esperti. Noi abbiamo fatto dialogare questo router in modalità client con un router Netgear. Lo scopo era di collegare a Internet il decoder MySky e scaricare via wireless i film da Sky on demand, sostituendo l'inefficiente connessione di un sistema powerlink di prima generazione. Per quanto ancora lunga anche con Windows 8, la procedura di riconoscimento e attivazione della modalità client è giunta a buon fine in circa 15 minuti. Per evitare inconvenienti è sufficiente seguire le istruzioni fornite.

Attenzione però: se il vostro provider è Fastweb potreste dover chiamare la loro assistenza tecnica, perché l'infrastruttura tecnologica è differente da quella dell'adsl tradizionale. Non appena il decoder MySky, automaticamente, ha riconosciuto i parametri della nuova rete creata dal Tp-Link, abbiamo selezionato un film dal catalogo e avviato il download. In 8 casi su 10 la visione del film è stata possibile in meno di 20 secondi dopo l'inizio del download, a riprova che l'efficienza della nuova rete è elevata (i dati di targa la danno a 150 Mpbs).

Il prezzo ufficiale del Tp-Link TL-WR710N è di 29,90 euro, ma in rete si acquista a 24,99 euro.