BeeRaider | Basta qwerty, arriva la tastiera radiale

Una tastiera di nuova concezione promette di rivoluzionare il nostro modo di digitare, migliorandolo sensibilmente. Si chiama BeeRaider ed ora si può pre-ordinare anche dall'Italia

Nel 2012 era solo una app Android, oggi, invece, BeeRaider, definita dagli stessi sviluppatori come "la tastiera dei 21esimo secolo", è già pronta per il pre-ordine come prodotto fisico wireless da 2,4 GHz per pc, completo di mouse.

Cosa abbia di speciale BeeRaider si capisce a colpo d’occhio: è una tastiera radiale, cioè circolare. Segue, insomma, una nuova modalità di scrittura che vuole consentire anche agli "impediti dei tasti", quelli che, dopo anni e anni di computer e fogli di testo, usano ancora due dita per scrivere (ehm…), una maggiore velocità di digitazione. Grazie a uno studio di anni sull’uso delle dita della mano e sulla conseguente ottimizzazione della posizione dei tasti da spingere.

Per innovare un settore rimasto uguale dal 1868, anno dell’avvento della disposizione qwerty dei tasti delle macchine da scrivere meccaniche, BeeRaider punta su quattro fattori: logicità, efficienza, ergonomia e compattezza. Attraverso una disposizione dei tasti differente che, promettono gli sviluppatori, non necessita di più di 20 minuti per essere memorizzata.

La tastiera lavora secondo due modalità di disposizione delle lettere, che fanno capo a due diversi modelli: con layout ottimizzato (112,49 dollari) e con layout tradizionale qwerty (104.99 dollari).

Per fare una prova si può comunque iniziare con la app per tablet Android in vendita su Google Play. Costa 1,89 dollari ed è disponibile anche in italiano.

Sotto un video dimostrativo (in inglese).

 

(23 marzo 2015)