Avira Antivirus 2018 Pro punta sull'intelligenza artificiale

Da sempre i software antivirus hanno fatto uso di tecniche intelligenti per prevenire e scovare le minacce informtiche. L'edizione 2018 dell'antivirus Avira è multipiattaforma (Windows, Mac e Android) e multidispositivo (fino a 5). Ora fa un altro passo avanti e sfrutta l'intelligenza artificiale di ultima generazione per tenere a bada le minacce. Eccolo in dettaglio

Avira Antivirus Pro 2018 è un antivirus multipiattaforma, pensato per proteggere l'identità, le finanze durante le operazioni di home banking e i dati personali. Oltre, naturalmente, a rilevare e neutralizzare le di minacce nuove e in arrivo. «Utilizziamo l'IA per classificare e ordinare i file sospetti da molto prima che questa diventasse una parola di moda», commenta Travis Witteveen, Amministratore Delegato di Avira. «Avira Antivirus 2018 rappresenta la terza generazione di prodotti che combinano l'apprendimento automatico tramite IA con l'analisi del cloud». 

L'interfaccia utente è stata rinnovata e ora è uguale per tutti i dispositivi protetti, la protezione semplificata ed è sempre disponibile l'accesso illimitato al supporto tecnico di Avira via email o chiamando un numero di telefono gratuito.

Avira Antivirus 2018 ha un nuovo design, più accattivante e intuitivo, con un minor numero di pannelli di visualizzazione e di passaggi necessari. È stato semplificato anche il sistema per il tracciamento delle operazioni di sicurezza in corso ed è stata uniformato il procedimento per impostare una scansione personalizzata o programmata dei propri dispositivi. Avira Antivirus 2018, infatti, non è solo per i pc Windows ma funziona anche sui dispositivi Android e Mac.

A questo proposito, è utile rilevare come il senso di sicurezza che hanno molti utenti Mac nei confronti della propria piattaforma software sia, in realtà, mal riposto. Infatti, se è vero che i virus per il mondo Mac sono una frazione di quelli per Windows, è altrettanto vero che le minacce nascoste nei siti web inaffidabili sono quasi sempre indifferenti al sistema operativo del computer che colpiscono.

avira-antivirus-pro-2018_02.jpgLe minacce variano in base al paese: i cyber-criminali, infatti, mettono a punto le loro campagne per sfruttare al meglio le condizioni locali e le abitudini degli utenti. Da noi, per esempio, esistono pagine web infettate con script java malevoli incorporati. Chi le visita può essere attaccato dal ransomware Cerber, che infetta il dispositivo usato e crittografa tutti i dati privati che vi sono contenuti per poi richiedere un riscatto per la restituzione.

A questo proposito la sola Avira, nei primi tre mesi di quest'anno, ha rilevato quasi 1,4 miliardi di minacce verso i dispositivi dei propri utenti. Il numero di trojan sta crescendo più del doppio, rispetto allo scorso anno, i ransomware sono in aumento di oltre il 20 per cento mentre gli attacchi di phishing sono sempre più mirati. Per non dire degli annunci pubblicitari malevoli.

Tre decenni di dati raccolti da Avira sui malware, abbinati alle ultime tecnologie di IA permettono ad Avira Antivirus 2018 di riconoscere rapidamente modelli e anomalie all'interno dei file sospetti e di migliorare la capacità di rilevamento delle minacce future. Le capacità di rilevamento e blocco dei malware di Avira Antivirus 2018 sfruttano NightVision, la piattaforma Avira di IA basata su cloud. NightVision raccoglie dati da milioni di sensori e utilizza tecniche di apprendimento automatico per analizzare file sospetti di oltre 8.000 dimensioni diverse. Avira, inoltre, svolge gran parte del rilevamento e dell'analisi nel cloud, quindi mantenendo al sicuro le tecniche utilizzate.

Avira Antivirus Pro 2018, multipiattaforma per pc, per Mac e per i dispositivi Android è in vendita a 34,95 euro con 5 licenze.