Neox, la bici elettrica innovativa è made in Italy

Cinque anni di sviluppo e quattro brevetti internazionali per la bici elettrica di nuova concezione Neox. Ha il cambio elettronico sequenziale rotativo con sistema di cambio direttamente integrato nel motore di assistenza, un buon design ed è fatta in Italia

In bici ma con un piccolo aiuto: la pedalata assistita (in gergo tecnico internazionale "pedelec"). Tra  gli amanti delle due ruote a impatto ambientale prossimo allo zero, le biciclette elettriche si stanno diffondendo sempre più. Soprattutto in città come Roma dove, a differenza di Milano, colline, collinette e salite più o meno ripide fanno sudare parecchio e non sono per tutti i fisici.

Le biciclette elettriche sono veicoli che utilizzano un motorino elettrico come sostegno allo sforzo normalmente richiesto dalla pedalata, con il concetto di ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo. Ma, spesso, queste bici, dette anche e-bike, non sono molto belle a vedersi: talvolta montano motori elettrici e cambi vistosi, prodotti da terzi, e in alcuni casi con una concezione di cambio che non permette una pedalata assistita fluida.

Funzionalità e design, però, possono anche andare a braccetto. Ne è convinto il gruppo d’imprenditori italiani che ha sviluppato una e-bike di nuova concezione: Neox.

Grazie a cinque anni di ricerca e sviluppo, Neox, già marchio di Siral, si avvantaggia di 4 brevetti internazionali depositati, inerenti il cambio, il sistema di innesto, il sensore di coppia e la posizione di folle. E di un’estetica lineare e pulita in grado di celare motorino, cambio e altri orpelli in un unico monobraccio.

Neox permette anche di smontare in tre secondi d’orologio entrambe le ruote, per caricarla facilmente in un’auto di piccole dimensioni

Il cambio elettronico sequenziale rotativo ha il sistema di cambio direttamente integrato nel motore di assistenza. Un sistema innovativo, che evita i movimenti trasversali dei cambi tradizionali, garantendo fluidità nel cambio di rapporti e nell’ausilio alla pedalata, che avviene in modo costante e continuativo, senza alcun effetto di strappo o di spinta. L’intero sistema è  monitorato da un sensore di sforzo con rilevazione di coppia tra gli ingranaggi primari e secondari.

Non ultimo, Neox monta un antifurto, attivabile con codice Pin, che agisce bloccando il sistema meccanico e mettendo l’e-bike in folle.

Neox è garantita 5 anni e permette di beneficiare di assistenza semplicemente sganciando e spedendo il monobraccio contenete tutto il sistema elettro-meccanico di trasmissione.

Tre i modelli disponibili: Urban (prezzo 4.000 euro),  Sporter (prezzo 4.500) e Crosser (Foto di apertura. Prezzo 4.900 euro).

Ulteriori info su: www.myneox.it

 

(2 luglio 2015)