Microlino, la mini auto elettrica ispirata all’Isetta

La società svizzera Micro Mobility Systems AG punta al futuro guardando al passato e presenta il prototipo di una mini auto ispirata al design italiano della Isetta

Dal 1955 al 1963 è stata prodotta dalla Bmw e ora, a decadi di distanza, l’Isetta torna rinnovata per mano degli svizzeri della Micro Mobility Systems. La nuova Isetta si chiama Microlino e ambisce a cambiare radicalmente la mobilità urbana.

microlino_isetta.jpgSi tratta di una auto elettrica dalle dimensioni compatte e contenute al punto che ne entrano tre in un normale posto auto, il cui prototipo è stato presentato all’ultimo Salone di Ginevra.

Può portare a bordo tre persone, che siedono l’una accanto all’altra in un’unica fila anteriore di sedili. Il veicolo ha un’autonomia di 100-120 km e, grazie al motore elettrico da 15 kW (20 CV),  può sfrecciare a una velocità massima di 100 km/h. Una volta esaurita la carica, poi, basta attaccare il cavo di alimentazione integrato ad una normale presa (non serve recarsi nelle stazioni di ricarica quindi) e attendere di fare il pieno di elettricità.

In più Microlino ha un prezzo abbastanza economico: costa infatti tra gli 8mila e i 10mila euro. Sarà disponibile i primi mesi del 2018 ma, intanto, le ordinazioni per i primi 500 modelli hanno registrato il tutto esaurito in men che non si dica.

Sotto il video di presentazione
 

(23 marzo 2016)