Lilium Jet, zero emissioni in alta quota

Dall’azienda tedesca Lilium arriva il Lilium Jet, un aeromobile a decollo e atterraggio verticale, completamente alimentato a energia elettrica, in grado di trasportare fino a 5 passeggeri. Tutti i dettagli

 

Sembra sempre più vicino il futuro in cui viaggeremo su auto volanti. L’ultima novità in tal senso arriva dalla Germania, dove la Lilium, azienda fondata nel 2015 da Daniel Wiegand con alcuni docenti della Technical University di Monaco, ha appena completato con successo una serie di test di un velivolo elettrico a decollo e atterraggio verticale (VTOL).

Lilium-Jet-White-Front-(doo.jpgIl suo nome è Lilium Jet ed è un apparecchio alato a emissioni zero. E’ stato sperimentato nella versione a due posti e ora sarà messo in produzione in una a cinque posti, quindi più grande, destinata ai servizi di aerotaxi.

Leggero e sostenuto da 36 motori elettrici, montati sulle ali tramite 12 flap, Lilium Jet sfrutta il criterio della cosiddetta “ultra ridondanza” per ottenere la massima sicurezza in volo: ogni motore è isolato e non risente di eventuali guasti degli altri; le batterie sono dotate di un sistema che rende impossibile la mancanza di energia prima dell’atterraggio e, infine, il mezzo è controllato da un sistema di protezione che impedisce al pilota di compiere manovre avventate.

Nonostante le sue doti rispettose dell’ambiente, Lilium Jet può raggiungere la velocità di 300 km/h e ha una autonomia di 300 km. In volo, il consumo di energia è paragonabile a quello di un’auto elettrica.

Per decollare e atterrare richiede spazi ridotti, è sufficiente il tetto di un edificio. Per dare un’idea della portata della loro creazione, alla Lilium hanno provato a calcolare il tempo guadagnato utilizzando il Lilium Jet per andare da Manhattan all’aeroporto JFK di New York: 5 minuti contro i 55 di un normale taxi!

Sotto il video dimostrativo