L'auto volante decolla

In arrivo probabilmente già quest'anno i primi modelli di automobile-aereo. Intanto Aeromobil presenta la terza generazione di veicoli con ali e ruote

Il modello dell’olandese Pal V potrebbe arrivare sul mercato già nel corso del 2014, Transition della statunitense Terrafugia nel 2015 e, in un paio di anni, anche quello della slovacca Aeromobil: l’auto volante che sogniamo tutti fin da quando eravamo ragazzini e leggevamo i fumetti, sta diventando sempre più una realtà. Ad esserne convinto è Stefan Klein, ingegnere e co-fondatore di Aeromobil, uno che del settore automotive se ne intende e che, nel suo cv, vanta incarichi come capo progetto per Audi, Volkswagen e BMW. Metà macchina e metà aereo, la sua creatura si chiama Aeromobil 3 e dovrebbe entrare in produzione nei prossimi mesi. Evoluzione del prototipo 2.5, si tratta di un veicolo che combina le prestazioni di una vettura sportiva con le doti di un ultraleggero. Lungo 6 metri, il modello è stato congegnato per trasportare comodamente due persone, fare rifornimento ai normali distributori di carburante, e spiegare le ali per spiccare il volo non appena arriva sulle piste di un aeroporto.

Testata la scorso settembre con lo stesso Klein alla plancia di comando, la macchina volante 2.5 attualmente è in grado di volare fino a 200 kmh per 700 km. Quanto ai consumi, si parla di circa 15 litri di carburante all’ora.
Sotto il video ufficiale del test.

Per guidare/pilotare un veicolo del genere occorrerà ovviamente dotarsi, oltre che della normale patente anche di un brevetto di volo. Il che, considerando gli attuali costi per conseguirlo, oltre alle spese di acquisto dell’auto e a quelli di mantenimento e rifornimento, fa presupporre che, ancora per alcuni anni, le Flying car resteranno appannaggio dei più facoltosi.
Sotto il video del volo di prova di Transition Terrafugia