UPDATED - Jobalchemy ti trova il lavoro dei sogni

Jobalchemy è una nuova piattaforma digitale made in Italy che aiuta le persone a realizzare le proprie aspirazioni professionali: niente cv, quello che conta sono le passioni

AGGIORNAMENTO 22 DICEMBRE 2015 - Dopo oltre un anno di lavoro e più di 3.000 persone iscritte alla piattaforma è ufficiale: Jobalchemy da oggi è on line e pienamento operativo.

Gestito da persone in carne e ossa e non da bot, la piattaforma è progettata per aiutare le persone a trovare il lavoro da sempre desiderato.
E' sufficiente registrarsi e iniziare a descrivere cosa si cerca. Le pre-iscrizioni registrare a settembre sono ancora valide.
Per chi cerca lavoro i servizi standard sono completamente gratuiti.

Lavoro in Italia

Trovare il lavoro dei propri sogni: da qualche giorno è attivo in rete Jobalchemy, un nuovo marketplace che al curriculum vitae sostituisce le passioni.

Diverso da tutti gli altri, infatti, Jobalchemy nasce dalla constatazione che, spesso, ciò che molti di noi amerebbero fare nella vita non corrisponde affatto a ciò che per cui si è sudato sui libri o per cui abbiamo accumulato anni ed anni di esperienza. Ecco dunque l’impiegato contabile che ama gli animali e vorrebbe lasciare la scrivania per dedicarsi a un’attività a contatto con la natura, il laureato che al pezzo di carta preferirebbe una vita più avventurosa, oppure l’insegnante precario che della lavagna non ne può più e ben volentieri opterebbe per lo stare in casa e dedicarsi a preparare cup cake in gran numero.

Quello che fino a ieri mancava, però, era un luogo d’incontro tra domanda e offerta, un incrocio tra le aspirazioni e le reali possibilità di realizzarle. Quanto, appunto, offerto ora dalla nuova piattaforma. <<L’idea di Jobalchemy nasce a fine 2008, durante una riunione di valutazione dei CV ricevuti per una selezione di collaboratori per vari ruoli>>, racconta a TheDigeon Alessandro Nasini, co-fondatore insieme a Marina Berardi, di Jobalchemy. <<Durante la riunione constatammo due cose: molti candidati dichiaravano interessi personali ed hobby che avevano pochissima relazione con gli studi fatti e precedenti esperienze lavorative e che molti si candidavano per ruoli e settori molto diversi da quelli ricoperti in precedenza. Così un anno fa abbiamo deciso di rimetterci al lavoro sul progetto>>.

Jobalchemy parte dal presupposto che si rende meglio se si ama ciò che si fa: <<Siamo convinti sia fondamentale lavorare in un campo che corrisponde alle proprie passioni>>, spiega Nasini, <<realizzare questa corrispondenza produce enormi vantaggi sia per il datore di lavoro che, ovviamente, per il lavoratore>>. A tale scopo il gruppo di Nasini che ha progettato il motore di Jobalchemy, lo ha concepito come un motore di "dating": invece delle anime gemelle, si abbinano interessi e passioni. <<Stiamo avendo conferma che la nostra intuizione è giusta>>, interviene Nasini: <<Per questo su Jobalchemy a nessuno verrà mai chiesto di inviare un curriculum vitae. Certo Jobalchemy non sarà per tutti e per tutte le realtà, ci sono lavori e professioni per le quali è difficile pensare ad una corrispondenza passioni-lavoro. Tuttavia non è sempre detto. Dai feedback ricevuti siamo ottimisti sulla possibilità di ottenere ottimi risultati qualitativi>>.

Quanto al modello di business dietro alla piattaforma, Jobalchemy offre un servizio ‘freemium’per chi cerca lavoro ed a pagamento (con anche alcuni servizi premium per valutazione, formazione, inserimento, etc.) per chi invece lo offre.

<<Al momento Jobalchemy è in "alfa">>, conclude Nasini, <<ma ora che entrerà in pieno regime, contiamo di dedicargli un team di alcuni interni e ci accingiamo a reclutare un certo numero di collaboratori esterni, che lavoreranno prevalentemente in telelavoro>>. Quanti sognano un lavoro di questo tipo, sono avvisati!

(17 settembre 2014)