Elettrica e wireless: l'auto secondo Qualcomm e Daimler

L'incredibile pasticcio di ieri al Gran premio di F1 di Monaco, in cui Lewis Hamilton si è giocato la vittoria per una sosta sbagliata ai box Mercedes, non ha scoraggiato Qualcomm Technologies e Daimler Ag (il colosso tedesco proprietario del marchio Mercedes Benz) dall'annunciare la loro collaborazione strategica per la realizzazione di un'auto elettrica sempre connessa.

I PIONIERI DELLE AUTO DEL FUTURO
Questo fa delle due corporation delle vere pioniere, al pari di Google e di pochi altri grandi, nel settore delle auto a impatto zero e della guida automatica (anche dei camion a guida automatica). Un mercato dalle enormi possibilità.

La prima fase della collaborazione tra Qualcomm e Daimler prevede di trasformare le prossime vetture elettriche o ibride implementando le migliori tecnologie mobili e di ricarica wireless, per rendere il viaggio in auto un'esperienza sempre più piacevole e fornire ai consumatori prestazioni migliori.

In particolare, per la ricarica wireless delle batterie dell'auto connessa, Qualcomm dispone già di Halo Wireless Electric Vehicle Charging (WEVC), una tecnologia di frontiera che si propone di portare i sistemi di ricarica elettrica senza fili alle auto di serie, con un sistema semplice e facile da usare.

 

 

Le auto elettriche di nuova generazione ricaricheranno le batterie viaggiando

Guardiamo, nel video che segue, in che modo Halo potrà ricaricare le auto che ne dispongono. Sia mentre sono parcheggiate, sia mentre viaggiano.

I NUOVI PUNTI CHIAVE
Qualcomm e Daimler stanno già valutando assieme altri punti chiave su cui applicare le nuove idee sviluppate dalla divisione Automotive Solutions di Qualcomm.

In particolare, la collaborazione prevede esperimenti congiunti sul programma Daimler relativo al sistema di ricarica elettrica ad alta efficienza Wireless Power Transfer 2.0. L'obiettivo è di realizzare, assieme con il sistema Qualcomm Halo WEVC, un dispositivo piccolo e altamente performante, adatto alle vetture di piccole dimensioni, che permetta la ricarica delle auto elettriche Mercedes anche senza collegarle fisicamente alla stazione di ricarica. In più, la tecnologia Qualcomm WiPower permetterà di ricaricare, senza fili, anche i dispositivi elettronici personali all'interno dell'auto, come per esempio smartphone e tablet.

L'automobile sarà sempre connessa

«L'automobile è diventata una piattaforma mobile e una vera e propria estensione del concetto del “sempre connessi”,» sostiene Derek Aberle, presidente di Qualcomm. «Per uesta ragione usiamo la nostra competenza di leader nel mondo della tecnologia mobile per fornire un'esperienza di viaggio in auto comparabile, facile e conveniente quanto gli smartphone».

Si tratta di un'affermazione ambiziosa e impegnativa nello stesso tempo, visto che quello dell'auto che si guida da sé, così quello delle vetture elettriche che si ricaricano wireless, sono settori ancora pionieristici.

(25 maggio 2015)