Umanoidi I Nao Challenge Italia: programmatori in sfida

La vita dell’umanoide Nao all’interno di una casa è al centro del Nao Challenge Italia. Una sfida a colpi di robot tra centinaia di giovani programmatori e programmatici!

L’appuntamento è fissato per il 23 e 24 maggio a Bologna, presso la  Scuola delle Idee della Fondazione Golinelli. E’ lì, infatti, che  340 ragazzi e ragazze dai 15 ai 18 anni, provenienti da 45 scuole sparse per la penisola, si sfideranno a colpi di robot per decretare chi è il più abile a programmare Nao.

Non si tratta di far compiere al famoso umanoide della francese Aldebaran Robotics semplici movimenti, bensì di organizzare una vera simulazione all’interno di un ambiente domestico. Il robot come parte integrante della casa insomma. Lo scemario è questo: in un sabato senza genitori, i grandi sono fuori mentre i bambini giocano in salotto.

I ragazzi dovranno programmare virtualmente Nao tramite il software Webots, per poi testarlo sul robot umanoide durante la manifestazione finale.

La sfida è articolata in cinque prove niente affatto facili.

Prima prova: Play with me

Un bambino sta giocando con Nao in salotto. L'obiettivo è di immaginare, progettare e programmare un gioco interattivo in cui Nao gioca con o contro il bambino.

Seconda prova: Movie time

Nao è in salotto, arriva un bambino per guardare la televisione. Nao riconosce il bambino fra i cinque membri della famiglia, gli pone domande relative ai suoi gusti e al suo umore e, alla fine, gli propone diversi film fra cui scegliere. Dopo che il bambino avrà scelto, Nao riproduce il film sul computer remoto.

Terza prova: Let’s party

Le squadre devono progettare e sviluppare un sistema meccatronico grazie al quale Nao possa controllare l’illuminazione della stanza. L'obiettivo è di creare una luce multicolore controllata da Nao, integrata nel salotto.

Quarta prova: Sweets & Tricks

Due Nao vogliono prendere alcune caramelle e alcune palle dai ripiani di uno scaffale. L'obiettivo è far collaborare i due robot in modo che grazie all’aiuto di un carrello riescano a raggiungere gli scaffali più alti per prendere le caramelle e quello più basso per prendere le palle.

Quinta prova: Me and You

La Nao Challenge @Home è una gara creativa e divertente. La prova “Noi e voi” si incentra sulla creatività, lo spirito di squadra, l’animazione e l’interattività con la community.

La Nao Challenge Italia punta anche a coinvolgere le ragazze per incoraggiarle a diventare esperte di alta tecnologia. Non a caso la squadra composta esclusivamente da ragazze che sommando i risultati delle cinque prove ottiene il punteggio più alto vince il Premio delle donne.

In generale, invece, la squadra che ottiene il maggior numero di ponti sommando i risultati delle cinque prove si aggiudica il Gran Premio e vince il robot Nao Evolution.

Il Nao Challenge è un concorso di robotica che coinvolge cinque paesi europei - Danimarca, Francia, Germania, Italia e Regno Unito -, organizzato dalla società francese Aldebaran Robotics. Pensato per le scuole secondarie di secondo grado. Il Nao Challenge Italia è organizzato da Scuola di Robotica di Genova (Nao Challenge Ambassador) e da Fondazione Golinelli di Bologna.

 

(7 maggio 2015)