Le guide del museo di Tokyo sono umanoidi

Hiroshi Ishiguro, uno degli scienziati in assoluto più conosciuti del panorama della robotica internazionale, ha presentato a Tokyo le due sue nuove creature: un robot bambino e un androide adulto. Lavoreranno come guide del Miraikan Science Museum di Tokyo

In Giappone le guide, per quanto cortesi e gentili, possono essere davvero…poco umane!
E’ il caso dei due ‘impiegati’ del Miraikan Science Museum di Tokyo, in Giappone. La coppia, un adulto e un bambino, sono infatti dei robot.

A crearli lo scienziato più rock del panorama della robotica internazionale, Hiroshi Ishiguro dell’Università di Osaka. Non nuovo ad imprese del genere, già alcuni anni fa balzò agli onori delle news tecno di mezzo mondo per aver realizzato una copia di se stesso, da lasciare a rispondere al telefono in sua vece quando era via (a sx nella foto sotto).

hiroshi_ishiguro.jpg

Secondo lo scienziato: <<L'umanoide è la forma più facile con cui gli esseri umani riesco ad interfacciarsi e, più la tecnologia andrà avanti, più assumerà sembianze antropomorfe>>.

I due androidi sono realizzati in silicone ultramorbido e muscoli artificiali. Il robot-bambino è dotato di un lettore di news per i ragazzi che visitano il museo; il robot-adulto, invece, svolge il compito di ‘comunicatore’ del museo.

Sotto il video

(25 giugno 2014)