SpotMini, il cane robot che fa le faccende di casa

Una nuova creatura meccatronica è stata presentata da Boston Dynamics che, come da abitudine, ha scelto la pubblicazione di un video su YouTube per sorprendere tutti. Ecco di cosa si tratta

Non è la prima volta che vi parliamo di Boston Dynamics, il colosso della robotica a stelle e strisce comprato pochi anni fa da Google e ora, probabilmente, in procinto di essere rivenduto.

Mentre le sorti sulla sua proprietà non sono ancora certe, l’azienda ha rilasciato un video in cui mostra la sua ultima creazione: dopo l’inquietante e spaventoso BigDog, l’umanoide Atlas e una serie di creature meccatroniche poco tranquillizzanti, è la volta di un robot dall’aria più socievole e dalle misure contenute: SpotMini.

Versione in scala del fratello maggiore BigDog, SpotMini è il primo robot destinato ad un uso privato.

Anche se, a dirla tutta, del cane ha davvero poco (per alcuni sembra una giraffa, a noi ricorda uno struzzo!), il nuovo automa è in grado di girare per casa senza difficoltà, salire rapidamente le scale, sistemare i piatti sporchi nella lavatrice, buttare le bottiglie vuote nella spazzatura e rialzarsi in pochi istanti in caso di caduta.

Silenzioso e veloce, SpotMini non sfrutta alcun sistema idraulico, è alimentato elettricamente ed ha un’autonomia di massimo 90 minuti per singola carica. All’interno del suo corpo, del peso complessivo di circa 30 kg, integra numerosi sensori, tra cui sensori di propriocezione nelle gambe, telecamere di profondità e un giroscopio.

Tempi di rilascio (se mai verrà venduto come prodotto consumer), prezzo e ulteriori dettagli non sono stati resi noti. Per scoprirlo occorrerà attendere comunicazioni dall’azienda o…la pubblicazione di un nuovo video!

Nel video sotto lo vediamo all’opera