Planar Elliptical Runner, il robot sfreccia su 2 gambe

Può correre sino a 16 km/h senza cadere e per mantenere l’equilibrio non usa alcun sensore. Tutti i dettagli e il video della creatura dell’Institute for Human and Machine Cognition

Un robot a due gambe in grado di correre velocissimo senza perdere l’equilibrio. Lo hanno realizzato i ricercatori dello statunitense Institute for Human and Machine Cognition, con sede a Pensacola, in Florida. L’automa ha le dimensioni di un cane di taglia media ed è stato denominato “Planar Elliptical Runner”.

La sua particolarità, rispetto a molti altri robot muniti di arti inferiori, è quella di non essere munito di sensori e di un computer per ottenere l’equilibrio durante la corsa.

Tutto è affidato al progetto meccanico, come spiega Jerry Pratt, lo scienziato che guida il team dell’IHMC che ha sviluppato il robot.

Un progetto apparentemente semplice, con un unico motore posto al centro del robot che pilota le gambe in un movimento ellittico, in modo che l’oscillazione laterale rimanga stabile durante la corsa impedendo che il robot cada in avanti o all’indietro.

Il progetto meccanico comprende delle molle di torsione che attribuiscono maggiore potenza alle gambe quando queste incontrano resistenza, facendole muovere in opposizione e in armonia fra loro.

Tutto questo, senza bisogno di una cpu e di sensori, quindi con un risparmio in termini di energia consumata. Il robot può correre fino a 16 km l’ora, ma i ricercatori ritengono che una versione dalle dimensioni umane potrebbe arrivare fino a 30 o 50 km/h.

Per il momento il prototipo è stato testato in diverse situazioni ed ha ancora bisogno di un piccolo sostegno per correre velocemente. I ricercatori , però, sono già al lavoro per consentirgli di essere presto completamente autonomo.

Sotto il video ufficiale