Frog, il robot rana che fa da guida turistica

Ha l'aspetto e il nome da rana ma FROG non è solo un robot dall'aria "friendly", bensì è una piattaforma per lo sviluppo di applicazioni robotiche complesse

Ha l’aspetto di una simpatica rana gigante e, neanche a farlo apposta, si chiama FROG (rana in inglese), sigla che sta Fun Robotic Outdoor Guide. Il robot si muove su quattro ruote ed è in grado di svolgere le mansioni di una guida turistica, sia all’interno di spazi chiusi come, per esempio, le sale di un museo, che all’aperto in luoghi archeologici o, magari, ville storiche.

E’ basato su un sistema di un sistema di localizzazione e il suo sviluppo ha richiesto ben tre anni di lavoro ai ricercatori di un consorzio formato da sette università europee. Il bello di Frog è che è interattivo: sa conversare con le persone in inglese, spagnolo e olandese (ma è programmabile anche in altre lingue), e può "capire" se i visitatori che fanno parte del suo tour guidato, sono attenti a ciò che dice oppure no.

Frog è stato già testato e messo a contatto col pubblico in diversi luoghi, tra cui lo zoo di Lisbona e il Real Alcàzar, aperto appositamente per consentirgli di applicarsi nel suo lavoro.

Purtroppo, nonostante se la sia cavata egregiamente, a detta dei ricercatori l’automa non diverrà mai un modello commerciale e commerciabile. Il suo scopo ultimo, infatti, è solo quello di fungere come prototipo di piattaforma per lo sviluppo di applicazioni robotiche, quelle "smart technologies" che in futuro popoleranno le nostre case e le nostre città.

(2 dicembre 2015)