DRU, il robot che consegna le pizze calde a domicilio

In Australia Domino’s Pizza ha presentato il suo robot per la consegna delle pizze. Tutti i dettagli e il video

Molti hanno il sospetto si tratti di un Pesce d'Aprile anticipato ma a noi in realtà ricorda molto il robot-fattorino sviluppato dai fondatori di Skype. Da dire c’è che Domino’s Pizza in Australia ha battuto tutti sul tempo (almeno sulla carta) e ha presentato il suo veicolo autonomo per la consegna delle pizze. Che, specificano chiaramente dalla stessa azienda, non prenderà servizio domani e neppure dopodomani ma in un futuro ancora non indicato nella tempistica. Dunque il robot pare esistere ma solo come prototipo.

Il suo nome è DRU, acronimo che sta per Domino’s Robotic Unit, ed è stato realizzato in collaborazione con Marathon Robotics, una società dedita alla robotica militare. Pesa circa 190kg e ha un'altezza massima di 1185 millimetri (922 millimetri con il vano chiuso.). Completamente impermeabile, il rivestimento esterno è in Abs e plastica uretanica, mentre il telaio è in alluminio e acciaio.

Dru può muoversi a una velocità di circa 5 km/h, districandosi nelle strade grazie al Lidar e al sistema di tracciamento gps sincronizzato su Google Maps. Dispone di un’autonomia di 20 km.

All’interno presenta degli scomparti separati, caldi e freddi, dove inserire i cibi, le bevande e i  dessert, che possono essere rimossi per la pulizia e la disinfezione.

Come già per il robot di Skype, un codice inviato allo smartphone del cliente sblocca il portello superiore e consente di ritirare quanto ordinato.

Nel video sotto lo vediamo in un filmato dimostrativo