euRathlon '15, a Piombino robot da tutto il mondo

Droni, glider, umanoidi, rover: per quattro giorni Piombino è stata popolata da robot provenienti da tutto il mondo, in occasione di euRathlon ‘15 Grand Challenge, un evento internazionale annuale, che prevede lo svolgimento di sfide e gare tra robot per un totale di 90 ore.

Nei pressi della Centrale ENEL di Tor del Sale, oltre 40 robot - tra cui i famosi umanoidi Hubo e Walk-Man - e 18 squadre da 21 Paesi, si sono cimentati in prove di abilità all'interno di un ipotetico scenario post-catastrofe. Agli automi il compito d’ispezionare l’area, raccogliere dati, districarsi tra criticità e pericoli, e cercare dispersi e feriti sia al suolo che in aria e acqua.

Al di là della spettacolarità della manifestazione, solitamente riservata agli addetti ai lavori ma stavolta aperta al pubblico, l’euRathlon è in realtà un grande banco di prova per testare l’intelligenza e l’autonomia dei robot, al fine di migliorare lo sviluppo e la messa a punto dei soccorritori artificiali del prossimo futuro.

(25 settembre 2015)