Kuri, il robot amico che piace a tutti

Da Mayfield Robotics arriva un piccolo robot studiato appositamente per interagire con gli umani. Sa rendersi utile in casa e si propone come un ottimo compagno per i membri della famiglia. Scopriamolo in dettaglio

All’ultimo Ces di Las Vegas ha fatto letteralmente impazzire i visitatori e il perché è presto detto: Kuri è un robot simpatico che ispira istintivamente fiducia. Anche questi fattori, però, non sono un caso. Il design, le movenze e ogni singolo gesto del piccolo automa sviluppato da Mayfield Robotics, una company di Bosch, sono stati appositamente e a lungo studiati da un animatore della Pixar, proprio per renderlo a prova di emozione umana.

Aspetto a parte, Kuri è un concentrato di tecnologia. Si propone come compagno di gioco e assistente personale e può scattare foto, collegarsi a internet e sorvegliare la casa quando i proprietari sono via. Grazie a un processore interno, quattro microfoni e diversi sensori, è in grado di rispondere ai comandi vocali ovunque si trovi in una stanza e reagire di conseguenza.

Per interagire con Kuri è sufficiente toccarlo o parlargli: il robot ascolta, interpreta e risponde attraverso suoni, luci e movimenti della testa e degli occhi (dietro ai quali nasconde anche una fotocamera hd). I sensori dislocati nel corpo consentono all’automa, che si sposta su ruote, di districarsi agilmente in ogni ambiente, evitando di cadere dalle scale o di sbattere contro gli ostacoli, gironzolando autonomamente o seguendo il proprietario.

Al momento Kuri è in pre-vendita solo negli Stati Uniti e il suo prezzo è 699 dollari.

Eccolo in azione nel video sotto