Sport estremi col drone: il brivido è assicurato

Divertirsi a volare o a correre sull’acqua collegati a un drone. Tra salti nel vuoto e imprese pazze, sembra giunta l’alba dei nuovi sport ad alto tasso adrenalinico. Ed è già drone jumping! Tutti i dettagli e i video

 

Il mondo degli sport estremi sta per arricchirsi di nuove discipline collegate ai droni. Si va dal drone surfing al drone skydiving fino al salto da drone!

Pericolosi? Sicuramente. Ed anche ad altro tasso adrenalinico.

Il tutto nasce da una dimostrazione effettuata lo scorso anno dalla company lettone Aerones: per dimostrare la potenza di carico dei suoi droni, che può arrivare fino a 100 kg, ha  fatto sollevare uno skydiver che, una volta sganciatosi, è tornato a terra aprendo il suo paracadute.

Da lì ecco che la statunitense Freefly ha impiegato uno dei suoi droni per il trasporto di materiale fotografico, per divertirsi a fare dronesurfing. Si tratta di scivolare sull’acqua agganciati a un drone. Insomma uno sci acquatico che rinuncia al motoscafo per convertirsi ad un sistema aereo a controllo remoto.

Il video dell'impresa

Si arriva poi allo scorso Natale, quando lo Casey Neistat, vestito da Babbo Natale è andato a spasso per i cieli della Finlandia sospeso ad un multicottero a 16 rotori.

Il video di Neistat

L'ultima trovata è di pochi giorni fa ed è venuta allo skydiver Ingus Augstkalns che, per primo al mondo, si è dedicato al drone jump, il salto dal drone. Sollevato da un un drone Aerones a 28 propulsori a 330 metri di altezza, si è gettato nel vuoto in picchiata per diversi metri prima di aprire il paracadute.

E’ l’alba di nuove discipline per temerari? Parrebbe di sì.

Sotto il video del lancio di Augstkalns

(17 maggio 2017)