Droni | Obligo patentino e assicurazione

Entra in vigore a partire da domani il nuovo regolamento Enac per l'utilizzo dei droni, sia quelli per scopi ludici che professionali. E per i secondi, obbligo del patentino e dell'assicurazione

Da domani, 30 aprile, entrano in vigore le regole per l’utilizzo dei droni, stabilite dall’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC) nel Regolamento sui mezzi aeromobili a pilotaggio remoto (APR). Il regolamento, di cui si parlerà anche in occasione del Roma Drone Expo&Show, il primo salone aeronautico sui droni in Italia, che si svolgerà nella Capitale dal 24 al 25 maggio, opera una distinzione tra velivoli radiocomandati, ossia aeromodelli utilizzati per scopi ricreativi e sportivi, e droni in senso stretto, impiegati per attività professionali e lavorative (gli APR appunto).

Per quanto riguarda i secondi, il Regolamento prevede la maggiore età per il pilota di APR, con obbligo di frequenza di un corso di addestramento, e l’assicurazione per il drone stesso. Sin dal suo annuncio mesi fa, l’Enac è stata subissata di richieste di informazioni e spiegazioni. Al punto che, ancora il 14 aprile scorso, pubblicava sul sito ufficiale questo messaggio:

Per scaricare il testo completo del regolamento clicca qui.

(ATTENZIONE: per poter scaricare gratuitamente il Pdf occorre iscriversi a The Digeon. Per farlo è sufficiente cliccare su iscriviti in alto a destra nella barra di menù. Scrivete un nome utente a scelta ed un indirizzo email valido e cliccate su crea nuovo profilo. Riceverete automaticamente una mail di conferma all’indirizzo indicato. Affinché l'iscrizione sia completata, è importante cliccare sul link contenuto nella mail e che serve a impostare la vostra password. Terminata l’operazione avrete un account personale col quale effettuare il log in e scaricare tutto il materiale passato, presente e futuro. Gli indirizzi email non vengono utilizzati in alcun modo da The Digeon, dunque, tranquilli: non riceverete spam, pubblicità o altre noiose email! )

(29 aprile 2014)