Wearable Tech | Oltre lo sport spunta il lato fashion!

All’ultimo Wearable Tech Show 2015 di Londra, la tecnologia indossabile non si limita a proporre dispositivi utili per lo sport e la salute ma mostra anche design belli da indossare da ladies&gentlemen

Non solo tecnologia per i tecno addicted, gli sportivi o i salutisti ma anche bracciali, orologi e abbigliamento elegante: la wearable tecnology finalmente dirige i suoi sforzi verso design eleganti e dispositivi belli da indossare, a prescindere dal loro uso. Accanto a fasce pre-natali per ascoltare il futuro nascituro e scarpe che indicano la strada, durante il Wearable Technology Show di Londra, hanno fatto la loro comparsa magliette che comunicano messaggi, abiti da sera con tessuti hi-tech che s’illuminano a comando, orologi firmati da marchi noti della moda e bracciali in oro bianco e giallo a 18 carati con display integrato.

T-Shirt OS

E’ l’ultima creazione di Cute Circuit, un’azienda diretta da Francesca Rosella e Ryan Genz, che abitualmente fa sfilare le sue creazioni sulle più importanti passerelle del mondo. I capi di abbigliamento, disegnati a Londra e realizzato nel Regno Unito, Italia o Stati Uniti, utilizzano tessuti con tecnologie integrate, frutto di brevetti dell’azienda stessa, e privi di piombo, mercurio e qualunque altra sostanza nociva per la salute. Come questo vestito sotto, che fa parte della collezione prêt-à-porter.

Tornando a T-Shirt OS , anche se appare come una comune maglietta grigia in cotone, è invece una sorta di schermo portatile programmabile, utile per esternare pensieri e messaggi da condividere anche sui social network. Dispone infatti di 1.024 pixel disposti in una griglia led di 28X32, controllata tramite app sullo smartphone. Il capo include anche accelerometro, microcamera, microfono e altoparlanti. E si può lavare normalmente in lavatrice a 30°! Al momento è ancora in fase di prototipo ma Cute Circuit sembra intenzionata a farla entrare in produzione.

Sotto il video dimostrativo.

 

L’orologio Guess Connect

Dalla partnership tra Martian Watches e il noto marchio della moda Guess è nato Guess Connect. Si tratta di uno smartwatch vocale per iOS e Android, declinato in modelli per uomo e per donna.

E’ bluetooth, resistente all’acqua e consente di ricevere notifiche e messaggi a seconda di personali impostazioni. Con la voce è possibile dare dei comandi e toccando il display richiamare contatti e inviare messaggi. Come pure controllare la musica sullo smartphone, le previsioni meteo e numerose altre funzioni.

Sotto il video di presentazione.

 

Il bracciale Plumora

Elegante, di design e anche prezioso sia per i materiali che per le funzionalità che vanno ben oltre il gioiello: realizzato in metallo e Lucite (una plastica ricavata dalle resine) e rifinito in oro bianco e giallo a 18 carati, Plumora  si connette via bluetooth e tramite app a smartphone iOS e Android, vibrando delicatamente e illuminandosi quando arrivano notifiche, messaggi, email e chiamate.

Plumora_Bracelet_Technical_.jpg

Personalizzabile, si possono scegliere sia i colori da abbinare agli avvisi sia le notifiche da accettare o rifiutare.

Sotto il video di presentazione.

 

SunFriend

Sicuramente meno fashion ma utile per evitare l’esposizione ai dannosi raggi Uva e Uvb, SunFriend tiene traccia dell’intensità del Sole.

SunFriend_0.jpg

Toccando il dispositivo, infatti, fornisce il livello raggiunto. Se è elevato, meglio mettersi all’ombra.

Passiamo ora ad alcuni dei dispositivi più interessanti dedicati allo sport e alla salute, presentati a Londra.

Game Traka

GameTraka.jpg

Realizzato da SPT, Game Traka è un gps che tiene traccia dei dati raccolti durante le sessioni di allenamento sportivo. S’infila dentro magliette e top e fornisce informazioni e statistiche su velocità, distanza e accelerazione. In tal modo gli allenatori e i personal trainer possono scoprire facilmente se l’atleta ha battuto la fiacca oppure no.

GameTraka_02.jpg

 

Le scarpe-guida  Lechal

Non è male il design di queste scarpe rosse, per uomo e per donna, realizzate da una start up indiana. Una colta collegate a uno smartphone iOS, Android e Windows, le calzature non si limitano a fornire tutti i dati utili sulle attività fisiche ma indicano anche la strada da percorrere. L’idea, infatti, è quella di liberare le persone dal fissare il display del telefono per controllare la strada da seguire.
 

Lecha_haptic_shoes.jpg

Sfruttando le API di Google Maps , le Lechal utilizzano un feedback tattile, ossia una vibrazione, per avvisare chi le indossa quando occorre girare a destra o a sinistra, sia che si vada a piedi, che si stia guidando o pedalando in mountain bike.

La giacca Visijax

Girare in bicicletta di notte può essere rischioso. Meglio, dunque, rendersi il più visibili possibile. La Visijax è una giacca impermeabile provvista di led lavabili che s’illumina e rende i ciclisti più individuabili (e, soprattutto, evitabili dalle auto!).

Visijax.jpg

Ritmo Beats

Realizzata da Nuvo, la fascia per la gravidanza Ritmo Beats monitora in tempo reale lo sviluppo del feto. Il dispositivo integra 13 sensori biometrici per misurare, aggregare e analizzare i dati sullo stato di salute del bimbo e della futura mamma, aiutando a scoprire per tempo eventuali anomalie. Il tutto a un costo di circa 200 euro.

nuvo-ritmo-beats.jpg

 

 

 

(13 marzo 2015)