Il dispositivo Horus sta per diventare realtà

La start-up italiana Horus Technology ha concluso un accordo di investimento di 900mila dollari con l’americana 5Lion Holdings, grazie al quale potrà produrre il suo congegno di assistenza hi-tech ai non vedenti. Tutti i dettagli

Ricordate Horus, il congegno elettronico iiderato per i non vedenti del quale vi avevamo parlato su "Horus racconta la realtà agli ipovedenti"?

Ebbene c’è una buona notizia: dopo gli importanti riconoscimenti ricevuti lo scorso anno, quali quelli di Unicredit Startlab, IBM Smartcamp e EIT Digital Idea Challenge oltre alla fruttuosa campagna di crowdfunding sulla piattaforma di Tim WCap, la crescita della start up italiana Horus Technology non si ferma ma, anzi, segna un altro punto importante: un investimento di 900mila dollari da parte di 5Lion Holdings!

L’investimento di 5LionHoldings è fondamentale per la fase finale della produzione del dispositivo e ne permetterà la commercializzazione entro l’autunno 2016, ha confermato Saverio Murgua, ceo di Horus Technology.

Horus è un dispositivo a forma di archetto che s’indossa poggiato sopra l’orecchio (un po’ come si fa con gli auricolari bluetooth), e trasmette alla persona informazioni sulla realtà che la circonda, anche in contesti molto rumorosi. Sfruttando la conduzione ossea, Horus descrive a voce ciò che vede e riconosce. Per esempio volti, oggetti, segnaletica stradale, i prodotti di un supermercato ecc. In tal modo consente alle persone con deficit anche gravi della vista, di condurre una vita autonoma.

Compatibile con la maggior parte degli occhiali, Horus è composto da due parti: la prima contiene i sensori visivi e di orientamento; la seconda include la batteria e l’unità centrale di elaborazione da tenere sempre con sé in tasca o in borsetta. L’interazione con Horus avviene tramite pulsanti o vocalmente.

Il presidente di 5Lion, Nicholas Michalak, ha messo in risalto il potenziale di crescita di un’azienda giovane come Horus Technology, così come l’importanza del progetto, in grado di aiutare migliaia di persone a ritrovare la loro indipendenza nelle mansioni quotidiane.