Wiko Highway, il primo smartphone europeo con processore a 8 core

L'Europa degli smartphone ha un nuovo centro, la Francia: dopo il trasloco oltreoceano di Nokia, il Paese transalpino si candida a diventare il re dei cellulari del Vecchio Continente. Inziando da Wiko

Dopo aver conquistato la Francia, la marsigliese Wiko (in quel mercato è il terzo produttore), si prepara a invadere l'Europa. Sarà vera gloria?
Lo vedremo presto con il nuovo Wiko Highway, il primo smartphone europeo con processore a 8 core, precisamente il Cortex A7 a 2 GHz.

Tanta potenza serve a far girare in modo super-fluido le finestre e le app di Android 4.2.2 Jelly Bean (un po' di merito va anche ai 2 GB di memoria ram) che vengono archiviate nella memoria interna da 16 GB.

Caratterizzato da un display full hd ips da 5 pollici (e 441 punti per pollice) protetto dalla tecnologia Gorilla Glass 2, Highway pesa 154 grammi ed è spesso 7,7 millimetri.
Per quanto abbiamo visto a Barcellona, al recente Mwc2014, le finiture sono impeccabili: bordo in alluminio spazzolato (sei i colori disponibili) e retro in vetro temperato iPhone-like.

La connettività è 3,5G (hspa+) su quattro bande e con dual sim. Funzione che, partita sulle cinesate low cost, sta prendendo piede anche su terminali di marca.
Sul versante divertimento il Wiko sfoggia una fotocamera posteriore da 16 Mpixel con sensore retroilluminato, flash led e autofocus. Oltre a una tripletta di utili funzioni software: magic camera (foto effetto cinema e altre due opzioni creative), face detect e smile shot. La fotocamera anteriore ha 8 Mpixel.
Disponibile da subito, Wiko Highway costa 349 euro e ha, di serie, una cover di protezione: un altro asso nella manica. Clicca sul link per aprire il sito di Wiko.

(5 marzo 2014)