Smartphone | I migliori nuovi low cost sotto i 200 euro

Al termine del Mobile World Congress 2015, la più importante fiera europea di smartphone e tablet, è tempo di tirare le somme: anche se sui giornali hanno fatto notizia le novità top di gamma come Samsung Galaxy S6 o HTC One M9, i numeri veri li fanno i modelli più economici ma, non per questo, meno interessanti. Ecco cosa sta per arrivare sul mercato

lumia 640

Attualmente per uno smartphone è possibile spendere più di 1000 euro (Galaxy S6 Edge, ultra accessoriato) oppure meno di 100 (Motorola Moto E), eppure il divario tra i due non è certo di 10 a 1 come potrebbe lasciare intendere il prezzo.

Sia a livello costruttivo che hardware gli smartphone meno costosi, infatti, riescono ad offrire tutto quello che serve per avere un’esperienza multimediale completa, lasciando alla fascia alta il plus, ossia gli schermi ultra hd, le fotocamere da 20 mp e oltre, le dimensioni da tablet.

L’importante è saper scegliere, affidandosi per quanto possibile a produttori che hanno una reputazione da difendere e che non possono macchiarla con un prodotto meno che valido.

Quelli che seguono sono i migliori nuovi modelli low cost che vedremo a breve nei negozi.

Microsoft Lumia 640, 640 XL
Abbandonato definitivamente il marchio Nokia, per ridare forza alla sua piattaforma Windows Phone Microsoft punta su concretezza e prezzo. Lumia 640 e Lumia 640 XL (foto in alto) coprono rispettivamente le fasce più gettonate, cioè quella dei 5 pollici e quella extra large da 5,7 pollici. Il modello più grande si distingue per la fotocamera con lenti Zeiss e per una batteria più capiente ma entrambi possono vantare un veloce processore quad core e schermi IPS in hd. Il tutto a un prezzo che parte dai 149 euro del modello base per arrivare ai 209 di quello più grande (249 euro quello anche LTE), con in più la garanzia di poter essere aggiornati a Windows 10 entro qualche mese e la disponibilità della suite Office anche su di un pc. Saranno disponibili da aprile.

Cliccando sul link potete vedere le immagini hands on dei nuovi Nokia 640 e 640 XL, che abbiamo scattato a Barcellona.

LG Spirit
Oggi vanno di moda gli smartphone leggermente curvi che facilitano la presa ma che hanno il difetto di essere invariabilmente top di gamma da 500 euro in su. Fortunatamente non è questo il caso dello Spirit di LG (foto in basso), che può vantare uno schermo curvo da 4,7 pollici in hd, processore quad core e fotocamera da 8 MP.

Oltre che per l’aspetto, Spirit si distingue per le “gesture” che permettono di fare una foto o un selfie muovendo la mano di fronte al display. Il prezzo non è ufficiale ma LG ci ha assicurato che resterà sotto i 200 euro.
Sarà disponibile nel secondo trimestre 2015.

Aggiornamento maggio 2016: ora è on line a 123 euro. Se si deve prendere un telefono senza svenarsi c'è da farci un pensierino su!

Aggiornamento maggio 2015: Lg Spirit, colore titanio, in rete si trova a 150 euro

Cliccate sul link per confrontare lo Spirit con gli altri modelli LG appena presentati.

 

 

lg spirit

Acer Liquid Jade Z
Ora che anche i modelli LTE/4G sono scesi sotto i 200 euro ci sono veramente poche scuse per spendere di più. Il Liquid Jade Z di Acer, pur avendo uno schermo ips da 5 pollici (hd e con Gorilla Glass) pesa poco più di 100 grammi e può vantare una fotocamera posteriore da 13 MP e una anteriore da 5 per selfie di qualità.

Liquid-jade-z-.jpg

Ottima anche la sezione audio che integra la tecnologia Dts Studio Sound.
Anche in questo caso il prezzo non è ufficiale ma sarà comunque sotto i 200 euro, con disponibilità in primavera.

Aggiornamento maggio 2015: Acer Liquid Jade Z in rete si trova a 149 euro

Alcatel Idol 3
Il nome è uno ma i modelli sono due e si differenziano per le dimensioni del display (5,5 e 4,7 pollici) e per il processore. Sotto la quota strategica dei 200 euro, in realtà, ricade solo il modello più piccolo (l'altro si attesta sui 250 euro) che comunque può vantare un display hd e un processore quad core (Snapdragon 410 a 1,2GHz). 

Alcatel Idol 3

Per entrambi, curiosa è utile la funzione che, grazie all'accelerometro incorporato, ruota automaticamente la schermata nel giusto verso anche se si impugna il telefono al contrario. Allo stesso modo si possono fare e ricevere chiamate senza dover capovolgere il telefono. Intelligente e utile. In vendita da aprile.

Kazam Thunder 450W
Gli smartphone Windows Phone sono una minoranza del totale ma hanno il vantaggio di essere ben fatti e costare poco, come conferma il Kazam Thunder 450 W che verrà commercializzato a 150 euro nella versione 3G e a meno di 200 euro in quella lte. Tutto questo con un display da 5” IPS HD, processore quad core e fotocamera da 8 megapixel.

kazam thunder 450wl

La qualità costruttiva è molto buona così come la garanzia che è estesa a 3 anni e che prevede la possibilità di assistenza remota diretta da parte del produttore. Sarà disponibile da fine aprile/inizio maggio.

Cliccate sul link se invece desiderate i dettagli del fratello maggiore, il Kazam Tornado 455L.

Haier Voyage i70
Il Voyage i70 appartiene alla fascia media degli smartphone del produttore cinese ma, nonostante ciò,  rimane abbondantemente sotto la fascia dei 200 euro. Costa infatti 179 euro.

La dotazione hardware è decisamente interessante e comprende una fotocamera da 13 megapixel prodotta da Sony, un processore octa core, un display ips hd con Gorilla Glass 3 e doppio altoparlante con tecnologia Dts.

 

haier voyage i70

L’unico limite è la presenza, sull'esemplare che abbiamo provato, della vecchia versione KitKat 4.4 di Android, ma ci hanno garantito che entro qualche mese sarà pronto l’aggiornamento a Lollipop. In vendita da maggio.

Ciccate sul link per aggiornarvi sull'ampia gamma dei nuovi telefoni Haier Voyage, però, è ampia.

Sony Xperia M4 Aqua
Un terminale Sony low-cost? Non è esattamente così, visto che il prezzo del M4 Aqua sarà di poco inferiore ai 300 euro. Ma lo abbiamo inserito in questa rassegna per evidenziare che, in fondo, la dotazione tecnica dei nuovi telefoni low cost non è poi così distante da quella dei modelli a prezzo medio di marchi blasonati.

Certo, per una valutazione complessiva tra modelli low cost e no si deve anche tenere conto della qualità dei materiali usati, dei componenti e della costruzione: nessuno regala niente. Tuttavia è un fatto che, leggendo i dati di targa, le differenze, a volte, sono sorprendentemente piccole. Il più nuovo tra gli smartphone di Sony, in particolare, ha poi caratteristiche che addirittura lo avvicinano alla fascia alta, al punto che è facile confonderlo con il modello di punta Xperia Z3, che costa più del doppio.

La struttura di M4 Aqua è completamente in policarbonato e non in metallo, ma questo garantisce un peso di poco superiore ai 100 grammi nonostante la presenza di un display da 5 pollici hd con tecnologia ips.

Per la prima volta, poi, in un telefono di questa fascia troviamo 2 GB di ram, un processore a otto core e 16 GB di memoria ampliabili via scheda sd. Ottima anche la sezione fotografica con sensore da 13 megapixel e apertura f/2.

Il vero punto di forza dell'M4 Aqua (e che i modelli low cost ancora non hanno) rimane comunque l’assoluta impermeabilità, che permette non solo di tenerlo mezz’ora sott’acqua fino a tre metri, ma anche di riprendere video e foto dell’ambiente sottomarino.

Al link che segue andate direttamente alla presentazione dell’intera famiglia degli smartphone e tablet impermeabili Sony Xperia.

(5 marzo 2015)