Nokia 925, smartphone extra - 1a parte

Il Nokia 925 è lo smartphone Windows Phone 8 efficiente quasi come una videocamera

Nokia Lumia 925

Always on, sempre connessi, è il mantra della nostra epoca. Un tratto distintivo non più riservato agli addicted dei social ma ormai diventato una vera esigenza. Un trend dettato dalla necessità (cui si vorrebbe talvolta fare a meno) compensato, però, dalla facilità d'uso dei nuovi smartphone, che ci consentono di restare in contatto con chi vogliamo, anche tramite l'accesso ai social network.
Ne è un perfetto esempio Nokia Lumia 925 "motorizzato" Windows Phone 8, uno dei telefoni più chiacchierati del momento. Dopo la recente acquisizione della divisione telefonia cellulare di Nokia da parte di Microsoft, questo modello è diventato molto interessante anche per ragioni che vanno al di là del semplice oggetto.
Non potevamo, dunque, non testarlo.

BASTA PLASTICA
Abbandonato il guscio unibody in policarbonato dei predecessori, per un sottile profilo in alluminio, il nuovo arrivato ha fatto una drastica cura dimagrante, che lo ha portato a 8,5 mm di spessore e 139 grammi. Quanto basta per renderlo comodo da usare con una mano non solo per telefonare ma, per esempio, anche per fotografare al volo. Lo schermo, un superbo amoled da 4,5” con 1.280 x 768 pixel ultrandensi (ben 334 per pollice), con i suoi 600 nit di intensità luminosa è accreditato come il più brillante della categoria. Permette perfino di regolare il profilo colore, ossia calibrare il display, per fargli riprodurre al meglio anche le difficili tinte dell’incarnato dei ritratti: una funzione che molte macchine fotografiche compatte non hanno. Nel video che segue potete vedere lo schema costruttivo della parte ottica e gli strati sovrapposti dell'elettronica del Lumia 925.

IL PELO NELL'UOVO
A voler cercare il pelo nell’uovo, le zone più scure delle foto notturne hanno una leggera grana, puntini neri di "rumore digitale" tipici dei sensori fotografici che lavorano in condizioni critiche. In realtà, però, sono visibili, solo visualizzando le immagini a tutto schermo su un display da almeno 20 pollici. D’altro canto, negli scatti fatti impostando la sensibilità a 3.200 iso (ossia adatta al lume di candela), un po’ di disturbo sui neri è inevitabile. Nel complesso, comunque, la risposta alle basse luci del Lumia 925 è sorprendente e la nitidezza dei suoi scatti resta spesso notevole anche con luci proibitive.
Continua a leggere la recensione del Nokia Lumia 925