LG G8 ThinQ | Lo smartphone che riconosce i movimenti

Lg presenta il nuovo top di gamma della serie G, l'LG G8 ThinQ. Grazie alla Z Camera e al sistema Air Motion, il telefono riconosce i movimenti della mano e li trasforma in comandi. Ecco come funziona il nuovo arrivato

I punti di forza del nuovo smartphone LG G8 ThinQ è nella Z Camera, la fotocamera frontale che, grazie al sistema Air Motion, riconosce i movimenti della mano e li trasforma in comandi. E così, senza toccare il telefono, è possibile rispondere alle chiamate e terminarle, regolare il volume della musica, fare uno screenshot o avviare un’applicazione.

Inoltre, sfruttando la tecnologia Time of Flight (ToF) e i sensori a infrarossi, i modelli della nuova serie G è sono i primi a offrire l’autenticazione attraverso il sistema venoso. Si tratta di una tecnologia di riconoscimento più sicura di quella basata sulle impronte digitali: l'Hand ID LG identifica il possessore dello smartphone riconoscendo la forma, lo spessore e altre caratteristiche uniche delle vene delle mani. Dopo aver registrato la propria mano basta posizionarla davanti alla fotocamera frontale per una frazione di secondo per sbloccare il dispositivo.

Come è fatto
LG G8 ThinQ sfrutta un processore Qualcomm Snapdragon 855 che pilota un display oled FullVision da 6,2 pollici con proporzioni 18.7:9 in risoluzione FHD+ (2.248 x 1.080 pixel). La memoria ram è di 6 GB mentre quella di archiviazione va da 64 a 128 GB secondo le versioni del telefono ed è espandibile su microSD fino a 2 TB.

La fotocamera principale dispone di tre diversi sensori: un cmos da 13 Mpixel con pixel da 1.0 μm e lente super grandangolare f2.4 e con con 136 gradi di angolo di campo. Un cmos da 12 Mpixel con pixel da 1.4 μm e lente f1.8 con 78 gradi di angolo di campo. Il terzo sensore cmos è un 12 Mpixel con pixel da 1.0 μm e zoom ottico 2x. L'apertura è di f2.6 e l'angolo di campo corrisponde a quello di un obiettivo normale, rapportato a una fotocamera da 35 mm, ossia di 47 gradi.

Come funziona la Z Camera
La Z Camera dell'LG G8 ThinQ misura i raggi infrarossi riflessi dai soggetti
per calcolare la profondità in maniera piu rapida e precisa rispetto ad altri sensori di immagine. Ciò permette il riconoscimento facciale in 3D, dunque è praticamente impossibile ingannarla con una fotografia. Inoltre, la tecnologia ToF funziona in tutte le condizioni di luminosità. La Z Camera dice la sua anche quando si scattano i selfie in modalità Ritratto, infatti misura la distanza tra il soggetto e l’obiettivo per regolare fino a 256 livelli di sfocatura dello sfondo. Inoltre, per la prima volta la modalità Ritratto è attiva anche nei video e offre la possibilità di controllare l’effetto bokeh mentre si filma.

LG G8 ThinQ arriverà nei negozi dalle prossime settimane a un prezzo attorno agli 800 euro per la versione da 128 GB.

La scheda tecnica di LG G8 ThinQ
Sistema operativo Android 9.0 Pie
Processore Qualcomm Snapdragon 855
Display oled FullVision da 6.2 pollici 18.7:9 FHD+ (2.248 x 1.080 pixel)
Memoria: 6GB di ram, 64GB o 128GB di memoria di archiviazione
Espandibilità con scheda microSD fino a 2 TB
Fotocamera posteriore
     13 Mpixel super grandangolo (F2.4 / 1.0μm / 136 gradi)
     12 Mpixel standard (F1.8 / 1.4μm / 78 gradi)
     12 Mpixel Teleobiettivo con zoom ottico 2x (F2.6 / 1.0μm / 47 gradi)
Fotocamera frontale
     8 Mpixel (F1.9 / 1.12μm / 80 gradi)
     Z Camera con Tecnologia Time of Flight (ToF)
Batteria da 3.550 mAh con tecnologia Qualcomm Quick Charge 3.0
Reti 3G e 4G, dual sim
Connettività wifi 802.11 a, b, g, n, ac / Bluetooth 5 / NFC / Usb Type-C (compatibile USB 3.1)
UX Air Motion
Autenticazione biometrica: Hand ID / Riconoscimento del volto 3D/ Sensore delle impronte
Audio stereo con DTS:X 3D Surround Sound
Resistente ad acqua e polvere secondo la norma IP68