La classifica degli smartphone più venduti in Italia

La società specializzata comScore comunica la classifica degli smartphone più venduti in Italia. Samsung, Huawei e Apple sono i protagonisti, Android il sistema operativo più diffuso, con tre modelli venduti ogni quattro. Ecco i dettagli

comscore-mobilens-2017

In occasione di IFA, la fiera internazionale dell'elettronica di consumo che si sta svolgendo in questi giorni a Berlino, lo specialista comScore presenta “Mobilens” la foto dello scenario del mercato italiano degli smartphone.

In Italia, a giugno 2017, il 74,4% dei possessori di telefoni cellulari possiede uno smartphone. Nello stesso mese del 2016 erano il 70%, l'anno precedente il 60%. si tratta di un pubblico composto da 34 milioni di utenti. Ricordiamo che a giugno, nel nostro Paese sono stati venduti circa 1,7 milioni di nuovi smartphone.

Nel mese di giugno 2017 il Samsung Galaxy S8 è stato lo smartphone più acquistato (il produttore coreano controlla il 37,5% del mercato italiano degli smartphone) mentre Huawei (balzato di uno stratosferico +413% in due anni) è nella top ten con cinque modelli. Gli iPhone di Apple coprono il 18,7% del mercato.

Comscore-2017_03_0.jpg

Per quanto riguarda la diffusione dei sistemi operativi, Android mantiene la leadership con il 73,5% del mercato italiano (era al 69,7% nello stesso mese del 2016), seguito da Apple/iOS con una quota di mercato pari al 18,7% (nel 2016 al 17,9%). Microsoft è al 6,9% (era al 10,5% un anno fa) mentre BlackBerry e gli altri outsider sono complessivamente intorno all'1% del mercato.

Nel mondo Android, tra gli utenti che intendono cambiare dispositivo solo l'11% ha dichiarato di voler passare a piattaforma iOS: era il 13,5% un anno fa. Viceversa, il 19.6% di utenti iOS sono pronti a passare ad Android (un anno fa erano il 15,3%).

Tra i marchi Samsung è leader (con il 37,5% contro il 41,9% di un anno fa), Apple è stabile al 18,7% mentre Huawei cresce a tripla cifra (+413% in due anni) e raddoppia il numero di clienti (16,3%). Nokia, LG, Wiko e Asus raggiungono complessivamente il 14,5% della quota di mercato.

Sul versante del costo, oltre il 20% degli acquirenti ha speso più di 400 euro, il 17% tra i 170 e i 249 euro mentre il 15,2% ha speso tra i 125 e i 169 euro.

Vediamo, nelle immagini che seguono gli altri dati interessanti della ricerca.