Asus ZenFone 3 Zoom, il dual sim con tripla fotocamera

Il nuovo smartphone top di gamma di Asus punta ancora una volta alla fotografia e all’autonomia di lunghissima durata. Grazie a una batteria extra large e - novità - a tre super fotocamere. Tutti i dettagli

 

Si chiama ZenFone 3 Zoom e, finalmente, Asus ha iniziato a commercializzarlo anche in Italia.

Si tratta di uno smartphone top di gamma dalle caratteristi che non passano inosservate.
Innanzitutto si tratta di un dual sim per reti 3G e 4G, dotato di wi-fi e bluetooth 4.2 e di una batteria extra-large da 5000 mAh, alla quale bastano 10 minuti di ricarica per garantire 5 ore di conversazione, e offre un’autonomia che può arrivare fino a 42 giorni in stand-by.

Basato sul processore Qualcomm Snapdragon 625 Octa-core 8953 2,0 GHz, in 154,3x77x7,99 mm per 170 gr di peso lo ZenFone 3 Zoom integra uno schermo da 5,5 pollici con tecnologia Super Amoled a risoluzione full hd (1.920x1.080 pixel), molto luminoso (500 nits) e spazio colore Ntsc superiore al 100%, protetto da vetro Corning Gorilla Glass 5, 4 GB di memoria ram, porta microusb type c, presa auricolari e microfono e slot microsd fino a 2 TB.  

Sistema operativo Android 6.0 Marshmallow, il vero punto di forza del telefono, però, è la fotografia.

Oltre alla fotocamera frontale da 13 Megapixel, infatti, ZenFone 3 Zoom si distingue dai suoi concorrenti per la dotazione di due fotocamere posteriori: una Sony IMX362 con apertura f/1.7 e una lente ad ampio angolo, che insieme alla tecnologia SuperPixel (capace di moltiplicare la quantità di luce catturata) permette di scattare anche in ambienti poco illuminati, e un’altra Samsung 3M3 con zoom ottico 2,3x adatta ai primi piani anche da lontano.

Per foto ancora più ravvicinate si ricorre alla tecnologia ottimizzata di zoom digitale 12x.

È possibile far lavorare le due fotocamere in sinergia, per ottenere una maggiore profondità di campo. A contribuire alla buona riuscita di foto e video (anche in 4K uhd) ci sono anche la stabilizzazione ottica ed elettronica dell'immagine (ois + eis) e il sensore di correzione del colore rgb.

Inoltre la modalità manuale permette di accedere a parametri avanzati, come quelli di una reflex digitale: velocità dell'otturatore, bilanciamento dei bianchi, Ev, Iso, e inoltre il supporto del formato Raw (con l’aggiornamento a Android 7.0 Nougat) e la capacità di passare istantaneamente da una lente all'altra variando la distanza focale da 25 mm o 59 mm.

Il prezzo ufficiale è di 499 euro.

Sotto il video di presentazione