TEST | IRISPen Air 7, lo scanner è una penna da tasca

IRIS propone uno scanner bluetooth leggerissimo, che permette di avere i documenti scansionati all'istante. Sulla carta tutto fantastico, soprattutto per studenti e professionisti che hanno bisogno di trasformare documenti cartacei in digitale e magari anche di averli tradotti in varie lingue in pochi istanti. Ma sarà vero? Per scoprirlo abbiamo messo a dura prova l'IrisPen Air 7. Ecco come è andata
 

Portatile è portatile: IRISPen Air 7 pesa pochissimo, solo 28 grammi, ed è come una penna un po' cicciotta. Entra in tasca e in borsa senza nessun problema. Insomma è un oggetto che può accompagnarci ovunque senza problemi. Soprattutto per i professionisti e gli studenti è una comodità non da poco.

Passiamo all'usabilità: dopo aver installato il software sul computer portatile e registrato il prodotto, abbiamo collegato il minuscolo token bluetooth alla porta Usb. Il problema in questa fase è uno solo, ossia non smarrire il token! Vi consigliamo subito di rimediare una pochette, un astuccio o quello che più vi resta comodo dove riporlo. Come potete immaginare è un pezzo essenziale, perché permette il dialogo tra lo scanner e il computer. Insomma, guai a perderlo.

La pazienza è la virtù dei forti!

Va detto che per utilizzare al meglio la penna-scanner occorre un po' di allenamento. Come con un evidenziatore tradizionale, infatti, lo scanner acquisisce una riga alla volta e, esercitando una leggera pressione, va fatto scorrere senza esitazioni tenendo il testo nel centro delle due estremità. Occorre quindi farci l'abitudine, pena un'acquisizione zoppicante e con errori. Una volta presa la mano, però, il testo viene immediatamente acquisito dal dispositivo e visualizzato nel computer, Mac o anche su smartphone o tablet Android e iOS. A quel punto è possibile memorizzarlo, trasformarlo tramite Word o altri editor di testo, o anche tradurlo in oltre 40 lingue in italiano o viceversa. In più è possibile fargli  leggere vocalmente il testo acquisito.

È chiaro che se ciò che vi serve è scansionare molteplici pagine o documenti lunghi non è il massimo ma se invece si tratta di brani, appunti, etichette, fax, fatture o indicazioni è perfetto. IRISPEN legge e codifica anche i codici a barre e, tra gli utilizzi consigliati, ce n'è anche uno utile per chi si trova all'estero: la traduzione immediata del menù!

Pro:    

  • Estrema portabilità
  • Autonomia della batteria di 5 ore
  • Alimentazione tramite cavetto Usb
  • Versatilità nel mantenere i font originari, nella traduzione e nella lettura del testo

Contro:

  • Qualche difficoltà con l'installazione del software che va scaricato online
  • Guida all'uso non sempre chiarissima
  • Necessità di fare pratica prima di utilizzare al meglio il dispositivo

Bilanciando pro e contro il nostro giudizio è positivo. Lo riteniamo uno strumento utile che, se usato a dovere, fa risparmiare tempo e che troviamo particolarmente indicato per gli studenti e per i liberi professionisti sempre in movimento.

Prodotto da IRIS, lo scanner-penna può essere acquistato on line al prezzo di 116 euro.

 

 

 

 

 

(21 maggio 2019)