IN PROVA- MobileLite Wireless G3, dati smartphone salvi

Un piccolo dispositivo prodotto da Kingston permette di fare il backup dei contenuti di smartphone e tablet direttamente su una chiavetta usb o una scheda di memoria SD via wireless. E non si limita solo a salvare i dati... L'abbiamo testato ed ecco come è andata

Scattare foto o fare video con il proprio smartphone o tablet è un’operazione che tutti quanti facciamo ormai ogni giorno. Paesaggi, amici animali, cibi, selfie e chi ne ha più ne metta riempiono di fatto la memoria interna dei nostri dispositivi mobile. E si può arrivare al punto che a furia di foto e video, lo spazio a disposizione si esaurisca. La soluzione più semplice sarebbe quella di cancellare qualche foto o video, ma spesso capita che non si voglia rinunciare alla foto della torta di compleanno, o quella con l’amico in sella alla nuova moto.

Che fare quindi? Una delle scelte più utilizzate è quella di appoggiarsi ai vari servizi di storage cloud (Dropbox, Google Drive, Onedrive solo per citarne qualcuno. Trovate tutte le info sulla nostra Guida al cloud) che mettono a disposizione dello spazio gratuito dove salvare le nostre foto e video ed averle così sempre a disposizione sia da smartphone sia da pc. Ma anche questi servizi cloud hanno una capienza limitata e potrebbero molto presto esaurirsi a meno che non si decida di pagare per acquistare ulteriore spazio.

Una valida alternativa, molto facile da utilizzare, la propone Kingston con il MobileLite Wireless G3. Questo piccolo dispositivo (115 x 80 x 24 mm) permette, tramite connessione wireless, di salvare le foto e i video presenti su smartphone o tablet direttamente su una chiavetta usb o una scheda microSD/SD inserita nelle due porte messe a disposizione.

COME FUNZIONA

Per prima cosa è necessario installare sul proprio smartphone o tablet l’applicazione Kingston MobileLite disponibile sia per Android che per iOS. Una volta installata basta accendere il dispositivo premendo un piccolo tasto posto sul lato. Dopo pochi secondi il MobileLite G3 attiva una connessione wi-fi (da 2.4GHz con standard 802.11b/g/n e a 5 GHz in 802.11ac), segnalata da un piccolo led blu presente nella parte alta del dispositivo.

Una volta che la connessione wi-fi è attiva, è necessario cercarla tra le rete wi-fi rilevate dal proprio smartphone. Appena  lo smartphone e il MobileLite G3 sono connessi si passa all’applicazione. Questa offre diverse funzioni: la principale è quella di effettuare il backup dei contatti, delle foto e del calendario, su una chiavetta usb o una memoria SD che devono essere inserite direttamente nel MobileLite G3. La procedura è davvero semplice e veloce. L’applicazione rileva la presenza di una chiavetta o di una memoria SD e le indica quali dispositivi di storage dove salvare i dati.

L’applicazione fornisce anche delle scorciatoie per accedere alla musica e ai video presenti nello smartphone. In questo caso però si dovrà selezionare manualmente i video o le canzoni da spostare sul MobileLite G3. Il trasferimento di foto, video, musica e dati funziona anche al contrario, ovvero dal dispositivo di storage inserito nel MobileLite G3 allo smartphone. Per questo l’applicazione consente di esplorare il dispositivo di storage collegato e scegliere quale file spostare sullo smartphone. È possibile anche eseguire il restore di foto, contatti e calendario precedentemente salvati, magari su uno smartphone appena acquistato, ovviamente appena si è proceduto a scaricare l’applicazione MobileLite sul nuovo dispositivo.

Ma le funzioni del MobileLite Wireless G3 non finiscono qui: il dispositivo di Kingston agisce anche come batteria supplementare di ricarica (è presente una batteria interna da 5400 mAh) e, grazie alla presenza di una porta lan/Rj45, se collegato a un pc o notebook funziona anche come access point.

IL PARERE DI THEDIGEON

La semplicità d’uso è il vero vero must del MobileLite Wireless G3: chiunque può utilizzarlo senza grossi problemi. Il dispositivo ha un solo tasto per l’accensione, che senza ulteriori procedimenti attiva di default la connessione wi-fi. L’applicazione MobileLite è chiara, semplice e intuitiva da usare e offre tutte quelle opzioni che consentono di utilizzare al massimo il dispositivo.

Nella prova effettuata, per salvare 1585 tra foto e video presenti sul nostro smartphone pari a 1,96 GB, abbiamo impiegato 19 minuti e 36 secondi, mentre per il backup di 986 contatti abbiamo impiegato solo 23 secondi. Tempi in linea con la connessione wi-fi 802.11 n di cui dispone il telefono.

La procedura di backup delle foto crea di default una cartella sulla chiavetta usb dal nome "camera backup", così, nel caso sulla vostra chiavetta ci fossero altre foto o cartelle, questa sarebbe facilmente identificabile. E’ comunque possibile cambiare il nome di tale cartella direttamente dall’applicazione. Non troviamo particolari difetti se non,  forse, il peso di 192 grammi  che lo rende portatile ma non eccezionalmente "tascabile".

Disponibile in due versioni, bianca e nera, il MobileLite Wireless di Kingston costa 65 euro. Un prezzo più che accettabile per questo tipo di prodotto, soprattutto per le funzioni che offre, compresa quella di batteria supplementare.

(18 febbraio 2016)