Google Chromecast Audio diventa multi room

Riproduzione in stanze diverse, raggruppamento di più dispositivi di streaming e alta qualità del suono: ecco le nuove funzioni che Google ha aggiunto a Chromecast audio

chromecast audio

Google ha diffuso un aggiornamento per Chromecast Audio, il dispositivo di streaming lanciato un paio di mesi fa. Chromecast Audio permette di trasmettere, wireless, la musica da smartphone, tablet o laptop a qualunque modello di casse amplificate e, da adesso, anche in qualunque stanza di casa visto che supporta la tecnologia multiroom (basta collegare un Chromecast Audio alle casse poste in ciascun locale) e trasforma qualsiasi speaker in una cassa controllata da remoto. Ossia da qualunque luogo abbiate posto lo smartphone o il tablet che trasmettono la musica via wifi.

Chromecast Audio è composto da un ricevitore wifi e un'uscita audio su cavetto che permette di collegarlo a qualsiasi speaker con ingresso jack da 3,5 mm. Si noti che il cavetto jack trasporta sia il tradizionale segnale audio analogico sia quello digitale ottico.

L'aggiornamento permette di raggruppare più dispositivi Chromecast collegati a diversi speaker della propria abitazione per riprodurre la stessa traccia audio contemporaneamente e, dice Big G, senza ritardi o echi e con qualità di 96 kHz a 24 bit, ossia ad alta definizione (sempre che, naturalmente, la musica riprodotta sia stata archiviata con quella qualità: un mp3 scadente resterà sempre scadente).

Per creare i gruppi di speaker basta l'app ufficiale Chromecast per iOs e Chromecast per Android e assegnare un ordine alle canzoni da ascoltare. Anche gli amici possono trasmettere la musica del loro smartphone, senza necessità di alcuna configurazione. Chromecast Audio supporta anche servizi di streaming quali Spotify, Google Play music o Pandora. Costa 39 euro.

(13 dicembre 2015)