Floome trasforma lo smartphone in etilometro

Dalla collaborazione tra la startup 2045 Tech e Vodafone nasce Floome, il primo etilometro in Europa compatibile con qualunque smartphone

vodafone floome

Floome potrebbe essere l'uovo di Colombo di ogni appassionato del sabato sera: l'etilometro che, grazie allo smartphone, ci dice se abbiamo alzato troppo il gomito o se possiamo ancora metterci al volante.

In realtà, lo smartphone è solo un compagno dell'etilometro. Infatti, tutta la tecnologia è contenuta nel guscio di Floome (il sensore è lo stesso degli etilometri omologati Vortex), che va collegato alla presa jack delle cuffie dello smartphone e funziona subito, senza batterie né ricarica, non appena si soffia nel beccuccio.

vodafone floomeGrazie a un'app (per iOs, Android e Windows) è lo smartphone che si incarica di calcolare risultati coerenti con il proprio organismo e di stimare il tempo necessario per smaltire l’alcol. Inoltre, nel caso l'eccesso sia lungo da smaltire, dall'app è possibile chiamare un taxi, un amico sobrio che ci riporti a casa o... un ristorante per tentare di smaltire l'alcol con il cibo (in questo caso, però, meglio che sia raggiungibile a piedi o in taxi...).

Floome è stato creato dal lavoro congiunto di Vodafone Italia e 2045 Tech, una startup italiana finanziata dal programma di accelerazione di innovazione Vodafone xone. Floome costa 49 euro, in esclusiva, presso i flagship store Vodafone Italia. Per info: Vodafone

(15 aprile 2015)