Filo Track, il device tracker per gli smemorati

La startup romana Filo lancia Filo Track, device tracker e app che per ritrovare gli oggetti dimenticati in giro. Per non perdere chiavi, borsa, portafoglio e ritrovare a colpo sicuro l'auto parcheggiata basta Filo e lo smartphone. Ecco come funziona

Si chiama Filo ed è un dispositivo minuscolo, un device tracker che si aggancia agli oggetti che non si vogliono perdere. È connesso via bluetooth allo smartphone dove, un'app dedicata, permette di controllarli e monitorarli. Per ritrovare gli oggetti persi o di cui si ignora la posizione basta far suonare Filo via app. Il volume è alto e il raggio d'azione arriva fino a 80 metri all'aperto e a 20 metri negli ambienti chiusi.

Con Filo è possibile anche compiere l'operazione inversa, per ritrovare il cellulare smarrito: basta premere il pulsante su Filo e lo smartphone squillerà, bypassando anche l'eventuale modalità silenziosa.

L'app di Filo è collegata al gps del telefono e registra la posizione del dispositivo che tiene sotto controllo. In più, se il gps del telefono è spento, Filo suggerisce dove potrebbe essere ciò che si è dimenticato. Inoltre, Filo dispone delle funzione “comfort zone” che permette di ricevere una notifica sullo smartphone quando ci sia allontana dalla zona sicura dimenticando gli oggetti controllati da Filo.

Al momento Filo è l'unico tracking device aggiornabile via Ota (Over the Air): tutti gli aggiornamenti software e le nuove funzionalità vengono inviati direttamente al dispositivo, così come avviene quando si aggiorna il sistema operativo dello smartphone.  La batteria di Filo dura fino a dieci mesi ed è sostituibile. Il tracking device Filo costa online circa 25 euro.