Sony SL-M e SL-C | Due unità SSD esterne veloci e ultraresistenti

Sony presenta due unità di archiviazione SSD pensate per fotografi, videomaker e autori. Le nuove serie SL-M ad alte prestazioni e serie SL-C compatta permettono di gestire in sicurezza file di grandi dimensioni ad alta velocità. Eccole in dettaglio

Sony presenta due unità SSD esterne. Si tratta della serie SL-M ad alte prestazioni e della serie SL-C compatta standard. Hanno in comune elevati livelli di robustezza e velocità oltre alla crittografia hardware e al nuovo software utility, per garantire a fotografi e videomaker la sicurezza dei dati anche negli ambienti più rischiosi.
 

Come sono fatte
I modelli serie SL-M e serie SL-C sono montati in un blocco unico in alluminio con struttura resistente agli urti provenienti da qualsiasi direzione, per consentire all’utente la massima tranquillità in termini di sicurezza dei dati archiviati. Con classe di protezione IP67 (protezione totale da polvere e sabbia e impermeabile fino a un metro di profondità per 30 minuti). Entrambi i modelli sono dotati di una presa usb di tipo C impermeabile (senza la necessità di cappuccio protettivo). Queste unità SSD sono in grado di tollerare livelli di pressione fino a 6.000 kgf e di torsione fino a 2.000 kgf. In pratica non hanno nulla da temere se le si trasporta insieme ad apparecchiature pesanti. Inoltre sopportano cadute fino a 3 metri di altezza.

Sony-SL-M-ssd_03.jpg
L'unità di archiviazione ssd ad alte prestaizoni Sony serie SL-M

Entrambi i modelli sfruttano un corpo in alluminio con superficie ondulata per una presa sicura e hanno design argento e giallo per favorire la visibilità. Hanno un led posizionato in modo da poter essere facilmente individuabile e inserti in gomma per applicare targhette identificative e adesivi.

Come funzionano
L'unità serie SL-M
ad alte prestazioni è caratterizzata da velocità in lettura e scrittura che raggiunge i 1.000 Mbps grazie alla tecnologia NVMe SSD. Il loro controller SSD di ultima generazione (presente anche nella serie standard) permette un’elevata velocità costante anche quando si lavora con file di grandi dimensioni che vengono copiati o sovrascritti molte volte. Una caratteristica che aumenta l’efficienza operativa per professionisti con le fotografie in alta risoluzione e il video in 4K. Il modello standard compatto SL-C arriva a 540 Mbps in lettura e 520 Mbps in scrittura. Tutte e due le serie sono dotate di interfaccia usb 3.1 Gen 2 (usb Type-CTM).

La sicurezza
Le nuove unità Sony SL-M e SL-C hanno quattro utili funzioni per la protezione dei dati. Impostando una password i file possono essere protetti tramite crittografia hardware con cifratura AES a 256 bit, senza rinunce in termini di velocità. Inoltre, l'app gratuita SSD Utility supporta la protezione con doppia password. L'utente (amministratore) può così condividere l'unità protetta con altri usando solo la password utente, senza rivelare quella di amministratore. Essendo compatibile con tutti i sistemi operativi e piattaforme, è possibile impostare una password per bloccare i contenuti da Mac per poi aprirli da pc Windows o smartphone Android e viceversa.

La funzione Lifetime Checker, anch’essa disponibile sull’app SSD Utility, controlla lo stato dell'unità archiviazione in modo da gestire al meglio lo spazio rimanente. Inoltre l’app SSD Utility permette di effettuare aggiornamenti o upgrade. Infine, il software di recupero dei file elimina il rischio di perdere dati preziosi, consentendo di ripristinare quelli cancellati accidentalmente, inclusi file RAW o video ad alta risoluzione.

Entrambi i modelli saranno disponibili dal prossimo autunno 2019 con capacità di archiviazione di 500 GB, 1 TB e 2 TB. Il prezzo non è ancora stato confermato.