IN PROVA | Powershot Canon N100 si dà ai selfie

Da Canon una fotocamera che prende il meglio dal mondo dei social, degli smartphone e della ripresa video e lo unisce alla superba qualità delle immagini dell'azienda giapponese. La recensione di questa compatta con una marcia in più

Canon Powershot N100

Negli ultimi tre anni le vendite di fotocamere digitali compatte hanno segnato il passo. Anzi, sono scese con percentuali a due cifre, attaccate dagli smartphone.
Eppure, a ben vedere, questi ultimi non possono competere con una compatta media, né in qualità né in versatilità e, con la nuova Canon Powershot N100 (erede della N, uscita poco più di un anno fa), nemmeno per le funzioni creative.
Solida e ben costruita (289 grammi), l'N100 ha quattro assi nella manica: un obiettivo zoom 5x che parte da 24 mm (e con la notevole apertura di f 1.8); un display touch snodabile da 3 pollici e un obiettivo supplementare posteriore (posto sopra lo schermo).
Il quarto asso è un sensore cmos più grande del solito: 1/1,7 di pollice contro i più consueti 1/2,3 di pollice. Detto così fa un po' ridere, perché è impossibile capire la differenza usando le astruse misure in pollici frazionati. Diciamo allora che la diagonale del sensore della N100 è di circa 15 mm contro gli appena 8,9 mm della maggior parte delle fotocamere compatte di questa classe. Il che vuol dire immagini più pulite, con maggiore dettaglio e colori fedeli in ogni circostanza.


LE NOVITÀ
L'innovazione più appariscente di questa Canon è lo schermo touch basculante da 3 pollici e 922mila pixel: luminoso, molto sensibile e con icone abbastanza grandi anche per chi ha le dita grosse. Si può sollevare di 90 gradi, cosa che rende semplice comporre inquadrature fotografiche tenendo la fotocamera più in basso del viso (o più in alto, se si capovolge la fotocamera e, in visione, le foto).

Canon Powershot N100

L'altra novità è l'obiettivo supplementare posteriore da 25 mm che riprende chi sta fotografando o filmando, e ne aggiunge l'immagine in un angolo della foto principale (modo Dual Capture).


LE FOTO
La N100 scatta ottime foto. In completo automatismo, in esterno giorno abbiamo ottenuto immagini nitide e dettagliate, prive di rumore anche nelle parti più scure. Il sensore da 12 Mpixel fa bene il suo lavoro, ottimamente aiutato dal processore Digic 6. Ultimo nato in casa Canon mette la fotocamera in condizione di scattare al volo (da circa 0,2 a 0,5 secondi, dipende dalla posizione dello zoom e dalla luminosità della scena, che influiscono sulla rapidità dell'autofocus). Anche negli scatti multipli è veloce: in modo continuo fa 3,7 fotogrammi al secondo, mantenendo esposizione e fuoco calcolati sulla prima foto. Scendendo a circa 2,5 fps fa scatti in sequenza con autofocus servo (cioè sempre attivo).

Canon Powershot N100

Scattando a 800 iso di sensibilità o più, il rumore digitale comincia a essere visibile. In questo caso, però, nelle foto a distanza ravvicinata il flash lo tiene ottimamente a bada. Quanto alla nitidezza l'obiettivo fa il suo dovere, anzi di più. Le immagini diventano un po' meno incise e con colori meno saturi solo se si scatta impostando la sensibilità a valori esageratamente alti, diciamo 3.200 o 6.400 iso. Quando, cioè, gli algoritmi Canon di correzione del rumore digitale intervengono più decisamente.
Grazie alla potenza di Digic 6, alle collaudate modalità Smart auto e Programma si sono aggiunte la modalità Scatto creativo e Hybrid auto. La prima permette di ottenere automaticamente 5 varianti della stessa foto (colore, inquadratura, tonalità ecc.) e applicare alle immagini una quantità di filtri (vedi sotto). Hybrid auto, invece, lavorando assieme con la funzione Acquisizione doppia registra 2 secondi di video prima e dopo ogni scatto e permette poi di comporre automaticamente un minifilm fatto di clip e foto organizzate assieme.
L'N100, in qualche modo, è anche ricca di “app”. Infatti ha di serie 15 diversi effetti fotografici e una quantità di filtri, per un totale di ben 46: dal notturno ai fuochi artificiali, dallo sfondo super sfocato all'effetto miniatura (tilt & shift) non c'è che l'imbarazzo della scelta.

Canon Powershot N100


I VIDEO
Full hd a 30 fps, con un bitrate di poco meno di 24 Mbps: le clip filmate con la piccola Canon non sono affatto male. L'obiettivo zoom si muove in modo fluido, è silenzioso e non interferisce quasi mai con i microfoni stereo incorporati (solo durante la ripresa con alcune impostazioni, per esempio l'effetto miniatura, lo zoom non è attivo). Il doppio stabilizzatore, ottico e software, funziona egregiamente e dà una marcia in più ai filmati, che risultano morbidi e non da mal di mare. La partenza e l'arresto della zoomata sono dolci e il disturbo video (rumore) si nota solo se si filma in ambienti davvero scuri, quando la sensibilità di ripresa aumenta.


IL PARERE DI THE DIGEON
La Canon Powershot N100 è un'ottima fotocamera compatta. La purezza e la precisione dei colori sono ai vertici della categoria in qualunque condizione di scatto, i video in full hd sono di alta qualità. Stranamente, però, solo a 30 fps: manca il formato a 25 fps che si usa in Europa e questo potrebbe dare risultati imprevisti a chi desidera copiarli su dvd e rivederli su una tv non proprio dell'ultima generazione. Facile da usare sia in completo automatismo, sia impostando manualmente i parametri desiderati, sconta una gestione del sistema nfc sotto le aspettative.

Canon Powershot N100

Funziona solo con gli smartphone da Android 4.0 in poi e, in pratica, si riduce alla possibilità di scaricare facilmente l'app CameraWindow e poi lanciarla, automaticamente, accostando i due oggetti: un po' pochino (CameraWindow serve per condividere le immagini wireless e telecomandare in remoto la fotocamera).

Quanto alle due funzioni più appariscenti, inseguendo funzionalità da smartphone la nuova N100 pecca un po' di ingenuità perché, forse, segue le mode anziché crearle. Lo schermo rotante di 90 gradi anziché 180 impedisce di fare selfie a regola d'arte e l'obiettivo posteriore da 25 mm non risolve, perché non scatta a pieno formato ma solo piccole foto da piazzare in uno degli angoli della foto principale. Si tratta certamente di un peccato veniale, perché le qualità fotografiche di questa Canon sono al di sopra di ogni sospetto. Ma, soprattutto, si tratta di un promettente inizio verso un nuovo concetto di fotocamera, capace di unire due mondi che, finora, si sono solo sfiorati: quello della fotografia di alta qualità e quello della comunicazione social a 360 gradi permesso dagli smartphone. Siamo agli inizi ed è ancora presto per vedere come evolveranno le cose ma un fatto è certo: le fotocamere “vere”, come l'N100 hanno ancora tanto da dire e da offrire. Il prezzo di listino è di 387 euro ma si trova on line a 285 euro>/strong>.

Clicca sul link per andare alla Fotogallery della Canon Powershot N100

(10 agosto 2014)