Panasonic Lumix GX80 | La nuova serie G si fa strada

Panasonic presenta la Lumix GX80, nuova fotocamera da 16 Mpixel a lenti intercambiabili e capace di filmare in 4k. Va ad arricchire la prestigiosa gamma G

Le due caratteristiche della Panasonic Lumix GX80 che saltano subito all'occhio sono la capacità di filmare in 4k (3.840 x 2.160 pixel con cadenza 25p e 24p) e il rinomato stabilizzatore a 5 assi Dual I.S. L'insieme, attivo sia con le foto sia con i video, è composto dal classico stabilizzatore ottico a 2 assi posto nell'obiettivo e dallo stabilizzatore B.I.S. (Body Image Stabiliser) a 5 assi montato nel corpo macchina.

La GX80 ha la tecnologia di messa a fuoco a contrasto DFD (Depth From Defocus), che permette una velocità di messa a fuoco di appena 0,07 secondi. Inoltre incorpora la funzione Post Focus, per cambiare l'area di messa a fuoco dell'immagine dopo lo scatto.

SENSORE CMOS DA 16 MPIXEL
Il sensore, un Live mos da 16 Mpixel, è controllato dalla nuova versione del Venus Engine. Secondo il produttore questa coppia di tecnologia riproduce i colori con una “accuratezza sbalorditiva”. Infatti regola separatamente tono, saturazione e luminosità delle foto e funziona senza il classico filtro passa basso che, assieme ai disturbi, portava con sé anche una parte della qualità dell'immagine. Questa scelto di tecnologia fa sì che la risoluzione reale della Lumix GX80 venga migliorata di circa il 10%, sia nelle foto sia nei video. Inoltre, la massima sensibilità è stata portata a 25.600 Iso pur mantenendo il rumnore digitale ai minimi termini.

Come in altri modelli della Casa giapponese, anche la GX80 può fotografare con la modalità 4k Photo: in pratica è possibile estrarre qualunque fotogramma da una raffica di scatti 4k a 30 fps, alla risoluzione di 8 Mpixel, sufficienti per un'ottima stampa A4 @300 dpi.

TECNOLOGIE DIGITALI E MECCANICHE ASSIEME
L'otturatore meccanico è stato ridisegnato e minimizza ulteriormente le vibrazioni e il rumore del movimento delle tendine e può essere usato anche quando, precedentemente, solo il meno performante otturatore elettronico avrebbe permesso di fare la foto. Il display touch basculante (80° verso l'alto e 45° verso il basso) misura 3” e ha 1.040K punti.

La Lumix GX80 è pronta per i social, infatti dispone di 22 filtri cromatici a bordo e della nuova modalità L.Monochrome, per ottenere immagini in bianco e nero dall'ampia gamma dinamica. Infine permette il montaggio video a 4k direttamente in macchina.

La Panasonic Lumix GX80 sarà in vendita da giugno a questi prezzi consigliati: corpo macchina DMC-GX80EG-K/-S 699 euro. Kit DMC-GX80KEGK, con obiettivo 14-42 mm 799 euro. Kit DMC-GX80HEGK/S, con obiettivo 14-140 mm 1.099 euro.