Panasonic Lumix G90 | La mirrorless per le foto e i video

Panasonic presenta Lumix G90, fotocamera mirrorless con funzioni ottimizzate per le foto e per i video. Ecco come è fatta e cosa offre la nuova arrivata

La Panasonic Lumix G90 è una fotocamera mirroless dotata di sensore Mos Digital Live da 20,3 Mpixel controllato dall'ultimo processore Venus Engine. Il sensore Mos Digital Live è progettato senza filtro passa-basso, per poter cogliere un maggior numero di dettagli. La sua aizone, combinata con quella del processore Venus Engine, restituisce immagini naturali e con un ampio range dinamico.

Lumix G90 sfrutta tre diversi stabilizzatori d’immagine: il sistema Dual I.S. 2 a 5 assi, lo stabilizzatore ottico O.I.S. e lo stabilizzatore integrato nel corpo macchina B.I.S., che compensano i movimenti raggiungendo una velocità di otturazione massima di 5 stop. Il sistema Dual I.S. 2 a 5 assi si attiva sia per le foto sia per i filmati e anche in 4K.

Lumix-G90_02.jpg

La messa a fuoco automatica (AF in 0,07 secondi) unita alla modalità di scatto burst ad alta velocità a 9 fps (AF-S) o 6 fps (AF-C) permettono di ottenere risultati nitidi anche inquadrando soggetti in movimento. Soggetti che la tecnologia Depth From Defocus (DFD) segue automaticamente per permettere al fotografo di regolare le impostazioni di sensibilità e adeguare la messa a fuoco automatica. Inoltre consente di modificare il punto di messa a fuoco dopo avere fatto la foto (modalità Post Focus). Oltre alla funzione Face / Eye Detection AF, che rileva in automatico i volti e gli occhi davanti all’obiettivo, sono disponibili altre modalità di messa a fuoco: Pinpoint AF per puntare ad aree circoscritte, Low Light AF per gli scatti in condizioni di scarsa luminosità e Custom Multi AF, per selezionare blocchi precisi da 49 aree di rilevamento. Chi preferisce la messa a fuoco manuale può scegliere la modalità Focus Peaking.

Sia il mirino LVF (Live View Finder da 2.360.000 punti) sia l'ampio display posteriore touch, da 3 pollici (1.040.000 pixel) e orientabile, sono oled.

La ripresa video
Pensata per soddisfare anche i videomaker, la G90 supporta la registrazione, anche esterna, sia in formato 4K sia Full HD a vari frame rate e dispone di jack per microfono da 3,5 mm e di un ingresso per le cuffie. Non manca la funzione 4K Photo a cui si affiancano la Sequence Composition e l'Auto Marking (riconosce automaticamente i fotogrammi migliori applicando loro un contrassegno).

Lumix-G90_03.jpg

Lumix G90 filma in 4K (3.840 x 2.140) a 30p/25p e 24p e in Full HD (1.920 x 1.080) a 60p/50p con autofocus continuo. La modalità High Speed Video permette di registrare video Full HD in slow-motion a 120 fps (1/4x) 90 fps (1/3x) e 60 fps (1/2x).

Molto interessante la possibilità di trasmettere, via cavo hdmi, in tempo reale le immagini su un monitor esterno in 4:2:2 / 8-bit, mentre la funzionalità V-Log L pre-installata amplia l’intervallo dinamico per migliorare la calibrazione del colore in fase di post produzione.

L’avanzata funzione di risparmio energetico della Lumix G90 la mette in stand-by automaticamente quando non viene utilizzata per un lasso di tempo predefinito, rilevato dal sensore oculare. Per riattivarla basta premere l’otturatore a metà. In questo modo, si possono scattare circa 900 immagini in più con una sola carica della batteria.

Con Bluetooth e Wi-Fi è possibile condividere facilmente i risultati degli scatti anche fuori casa, mentre l’opzione di ricarica USB è utile durante gli spostamenti. Il corpo macchina della Lumix G90, in lega di alluminio pressofusa, è stato riprogettato per essere confortevole anche impugnato con una sola mano ed è a prova di schizzi e polvere.

Prezzi e disponibilità
Panasonic Lumix G90 sarà disponibile dal prossimo mese di giugno a un prezzo previsto di 990 euro (solo corpo) 1.190 (con obiettivo 12-60 mm) e 1.340 euro con obiettivo 14-140 mm.

Lumix-G90_04.jpg