Midland Xtc 400, la cam che ama l'azione

Midland, tra i primi produttori a credere nelle videocamere sportive, cavalca l'onda lunga di questi dispositivi con la action cam XTC 400

Grande poco più di un pacchetto di sigarette e pesante circa 140 grammi, XTC 400 è realizzata in modo piuttosto curato. Ma è guardando 'sotto il cofano', che la action cam esprime le sue qualità. Filma infatti in full hd e ha una buona supermoviola (120 fotogrammi al secondo), per scene rallentate a ¼ della velocità normale (ma, come di consueto, non in full hd). Il wifi di serie permette di controllarla in remoto con uno smartphone Android o iOS grazie all'app gratuita Action Connect. In questo modo è possibile eseguire un'inquadratura precisa prima di fissare il supporto della cam e anche regolare lo zoom digitale.

Da notare, però, che con alcuni smartphone non proprio potenti l'app potrebbe essere lenta o addirittura bloccarsi. La dotazione di serie della Midland è ricca. Oltre alla batteria e al cavetto usb c'è infatti un'interessante custodia impermeabile, garantita stagna fino a 85 metri sott'acqua, e una slitta di fissaggio al momento unica, che consente di attaccare la piccola cam sia su superfici orizzontali che verticali. Il pannello dei comandi è sotto allo sportellino posteriore: qui troviamo la fessura per la memoria micro sd, le prese micro hdmi e micro usb e gli switch per accendere il wifi, impostare la ripresa notturna e la qualità della ripresa (full hd o hd ready).

Nelle riprese diurne il sensore cmos da 12 Mpixel se la cava bene. E lo stabilizzatore digitale di immagine (aiutato anche dall'ampio obiettivo a 170 gradi di campo) fa il suo dovere. Gli artefatti di compressione, infine, sono poco evidenti: segno che il codec Mp4 H264 lavora lungo la giusta curva operativa. Il bitrate massimo si assesta attorno ai 18 Mbps: adeguato per questo tipo di videocamere, ma richiede attenzione, durante l'editing video, nel caso si desideri condividere i propri filmati su Youtube: l'ulteriore compressione che il sito compie sul materiale uploadato, infatti, potrebbe peggiorare un po' la qualità originale.

Poiché non ha il display, per controllare le funzioni e le impostazioni è necessario fare affidamento su una serie di led e di bip: poco male, dal momento che, in questa categoria di prodotti, gli lcd dei modelli che ne sono dotati non brillano né per chiarezza né per utilità. Piccoli come sono, infatti, spesso mostrano indicazioni abbreviate piuttosto criptiche.

Comoda da azionare (c'è un solo grande pulsante a slitta sul lato superiore), l'Xtc400 ha come punti deboli la funzione di ripresa notturna (low light) che aumenta di almeno 3 stop la luminosità complessiva delle immagini inquadrate, ma a prezzo di un discreto aumento del rumore digitale e a scapito della fluidità di ripresa, che diventa un poco 'scattosa'. Tra i pro mettiamo la buona costruzione (il corpo è in metallo) e la comoda ghiera rotante che permette di 'tenere in bolla' la ripresa, ossia di avere l'orizzonte dritto, anche quando si fissa la camera su superfici inclinate. Buona anche l'autonomia di circa 5 ore (se non si tiene sempre il wifi acceso!).

Un plauso a Midland, infine, per aver messo di serie la custodia impermeabile: un accessorio che altri costruttori vendono come optional a circa 30 euro. Il prezzo di listino è di 299 euro, in rete la si può acquistare a 140 euro. Ecco, per chiudere, il video ufficiale del produttore.