Lumix Gx8 è la prima micro quattro terzi da 20 Mpixel

La nuova fotocamera Panasonic Lumix Gx8 sfida il resto del mondo con un inedito sensore da 20 Mpixel in formato micro quattro terzi. Compatta, con obiettivi intercambiabili e ricca di funzioni è la fotocamera perfetta per la street photography

panasonic-lumix-gx8

Panasonic ha presentato la Lumix Gx8 contemporaneanente con la fotocamera bridge Fz300 ma si tratta di due prodotti completamente diversi. E lo dimostra d'impatto il prezzo di listino che, per la Lumix Gx8 parte da 1.199 euro (solo corpo).

La nuova Gx8 ha il corpo in leggera lega di magnesio ed è resistente ad acqua e polvere. Inoltre ha dalla sua una nutrita serie di innovazioni tecniche. Vediamole. La novità forse più eclatante è l'esclusivo sistema Dual I.S., capace di unire il lavoro dello stabilizzatore incorporato nell'obiettivo con quello del sensore con risultati, grazie all'accurato lavoro su sei assi, che l'azienda definisce straordinari.

Altra innovazione è il sensore Live Mos in formato micro 4:3 da 20,3 Mpixel che riduce ulteriormente il rumore d'immagine nelle foto e nei video fatti con luci critiche.

Parte del merito di queste prestazioni è anche nel processore quad core Venus Engine di nuova generazione. Ha abbastanza potenza per calcolare tutti i parametri di scatto anche in raffiche di 8 e 6 fps (secondo l'impostazione dell'autofocus). Migliorata anche la fedeltà dei colori e il rumore digitale, grazie all'abilità di riconoscere e correggere pixel di rumore finora difficili da rilevare.

IL VIDEO 4k
Nuova, rispetto alla precedente Lumix Gx7 è la registrazione video 4k ultra hd (3.840 x 2.160 pixel @ 25p (50Hz) o 24p) in formato Avchd Progressive o Mp4.

Così come la bridge Lumix Fz300, anche la Gx8 dispone dell'innovativa funzione 4K Photo per catturare, a 8 Mpixel, gli attimi fuggenti. I fotografi più esigenti apprezzeranno la possibilità di usare la funzione 4K Photo in priorità di diaframma, in modo program AE e perfino in manuale.

IL DISPLAY
La Lumix Gx8 inquadra attraverso il mirino oled da 2 milioni 360 pixel che può ruotare di 90 gradi. Oppure dal display touch screen da 3 pollici e 1 milione di pixel, anch'esso rotante. Entrambi gli schermi hanno un contrasto di 10.000:1, utile per colori fedeli anche ai bordi della gamma dinamica ripresa e una copertura del 100% del campo inquadrato.

L'autofocus a rilevamento di contrasto è reso più efficiente dalla tecnologia Panasonic Depth from defocus (Dfd), che calcola la distanza tra fotocamera e soggetto valutando due immagini con differenti livelli di nitidezza ed analizzando contemporaneamente le caratteristiche ottiche della composizione.

La Panasonic Lumix GX8, mirrorless con sensore da 20 Mpixel in formato micro 4:3 sarà disponibile dal prossimo settembre a questi prezzi:
Solo corpo 1.199,99 euro (Lumix DMC-GX8)
Kit con obiettivo 14-42 mm 1.299.99 euro (Lumix DMC-GX8K)
Kit con obiettivo 14-140 mm 1.599.99 euro (Lumix DMC-GX8H)
Kit con obiettivo 12-35 mm 1.999 euro (Lumix DMC-GX8A)

 

(17 luglio 2015)