Lumix G80 | L'innovazione fotografica secondo Panasonic

Panasonic lancia la Lumix G80, l'ultima nata tra le fotocamere a obiettivo intercambiabile della Casa. Eccola in dettaglio

La nuova Lumix G80 mette a frutto le ultime innovazioni Panasonic nel mondo della fotografia. Forte di un sensore cmos da 16 MPixel senza filtro passa basso (scelta che migliora di un buon 10% la risoluzione delle immagini) ed è in grado di mettere a fuoco rapidamente, anche con poca luce, mentre filma video in 4k.

Costruita per resistere all'uso rude, la Lumix G80 ha il telaio anteriore in magnesio pressofuso ed è antipolvere e antiacqua grazie alle giunture impermeabili.

Inoltre le vibrazioni causate dal movimento dell'otturatore del diaframma sono drasticamente ridotte grazie all'uso di un sistema elettromagnetico.

STABILIZZATORE MIGLIORATO
La nuova Lumix G80 ha una nuova versione dell'apprezzato stabilizzatore Dual I.S. 2 a 5 assi che combina la stabilizzazione del corpo macchina e dell'obiettivo. Il risultato sono foto iper nitide e il merito è di un nuovo tipo di giroscopio e di un migliorato sistema di soppressione dei disturbi, che portano l'efficacia del sistema, dice Panasonic, fino a ben 5 stop oltre il valore effettivamente usato nello scatto e a qualunque lunghezza focale, da grandangolo a tele.

La Lumix G80 permette anche di estrarre foto da 8 MPixel dai video in 4k e offre le funzioni 4K Burst Shooting, 4K Burst (Start / Stop) e 4K Pre-Burst per non perdere l'attimo in nessuna condizione di scatto.

Anche la G80 permette di mettere a fuoco la foto dopo lo scatto e, adesso, anche selezionando diversi punti di fuoco nella stessa immagine. Inoltre è stata migliorata l'efficacia della messa a fuoco in condizioni particolari di luce, per esempio all'alba e al tramonto ed è stata introdotta la funzione Starlight AF, per consentire di ottenere facilmente foto delle stelle.

La nuova Panasonic Lumix G80 sarà in vendita da ottobre 2016 a 899 euro (solo corpo).