Fujifilm X-T10 | La mirrorless mette la quarta

Fujifilm ha presentato oggi la nuova fotocamera X-T10, che arricchisce la linea di fotocamere digitali serie X. Tra i punti forti di questa nuova mirrorless di fascia alta c'è il sensore Aps-C X-Trans II da 16 Mpixel, il processore Exr II e il nuovo sistema di autofocus ibrido a 77 punti

Fujifilm-X_T1-Velvia-Jacky-Ley

Sopra, foto di Jacky Ley

Fujifilm ha presentato oggi la nuova fotocamera X-T10, mirrorless di fascia alta che si affianca alla superpremiata Fujifilm X-T1. La nuova arrivata mantiene lo stile retrò in un corpo più piccolo e leggero (con parti in magnesio) e offre buona parte delle caratteristiche che hanno fatto il successo della top di gamma di casa Fujifilm. Wi-fi compreso.

fujifilm-x-t10_002.jpgL'AUTOFOCUS
Il veloce sistema autofocus a rilevamento di fase (0,06 sec.) integrato nel sensore della T10 e con un range che arriva fino a 0,5 EV, offre la tradizionale modalità a 49 punti e, in più, le nuove modalità Zone (permette la selezione di zone da 3x3, 5x3 o 5x5 sull’area di 77-punti) e Wide/Tracking (pensata per agganciare e seguire il soggetto in movimento attraverso un’area di 77 punti). Completa il panorama la modalità di autofocus predittivo Tracking che, in modalità AF-C, sfrutta tutti i 77-punti per l’inseguimento del soggetto in tutte le direzioni, oltre che in avvicinamento o in allontanamento dalla fotocamera. Interessante anche la funzione Eye Detection AF, che riconosce e mette a fuoco automaticamente gli occhi umani.

IL SENSORE
Il sensore della X-T10 è un Aps-C X Trans cmos II da 16 Mpixel prodotto da Fuji. Incorpora fotodiodi per la messa a fuoco automatica con rilevamento di fase e una matrice del filtro colore che riduce l’effetto moiré e la distorsione cromatica senza necessità di un filtro ottico passa-basso. Grazie a questa soluzione, lavorando con il processore d’immagine Exr II la nitidezza si mantiene alta, con un livello di rumore contenuto anche in basse luci e ad alti iso (che arrivano fino al notevolissimo valore di 51.200 iso).

fujifilm-x-t10_005.jpg

L'insieme degli automatismi, in particolare della messa fuoco automatica a rilevamento di fase e dell‘autofocus predittivo, permettono alla X-T10 di scattare circa 8 fotogrammi al secondo.

IL MIRINO ELETTRONICO
Notevole il mirino elettronico Real Time ad alta definizione (2,36 Mpixel) e dal notevole rapporto d’ingrandimento di 0,62x. Per non rimpiangere troppo il tradioznale mirino ottico, il ritardo nella visualizzazione sul mirino è di appena 5 millesimi di secondo. In più, la visibilità è sempre ottimale grazie al controllo automatico della luminosità a seconda della luce ambiente. Infine, il modo live view può essere impostato con l’opzione Preview Pic Effect (per mosttare il risultato delle impostazioni di ripresa) oppure in Natural View (per offrire una visione naturale).

fujifilm-x-t10_003.jpgIL DISPLAY
Il display lcd da 3” e 920.000 pixel è basculante, per comode riprese dall’alto, da sopra la testa, o a livello del terreno.

Come di consueto, anche la nuova X-T10 dispone della modalità di simulazione pellicola, per riprodurre in digitale le tonalità, il calore e i colori di 5 tra le blasonate pellicole negative e invertibili Fujifilm.

IL VIDEO
Le riprese video in full hd sono fatte a 60 fps
(disponibili anche 50 fps, 30 fps, 25 fps e 24 fps) al buon bitrate di 36 Mbps.

Fujiiflm X-T10 sarà in vendita dal prossimo giugno a 729,99 euro (solo corpo); 839,99 euro (kit XC16/50mm ) e 1.149,99 euro (kit XF18/55mm).

Cliccate sul link per leggere o scaricare la scheda tecnica ufficiale completa della Fujiiflm X-T10

 

Cliccate sul simbolo a X nella barra di controllo grigia della fotogallery per vedere le foto a tutto schermo
 
 
(18 maggio 2015)