YouTube: forse presto i video live a 360 gradi

Seguire un concerto al pc come se si fosse presenti in mezzo alla folla: la speranza viene da Youtube, che sta studiando la possibilità dello streaming con visione a 360°

La realtà virtuale è ormai a un passo dal diventare un’esperienza alla portata di tutti, e YouTube sta  lavorando in tal senso, per essere pronta ad offrire esperienze visive mai viste prima.

Secondo alcune indiscrezioni, infatti, la piattaforma leader mondiale nella distribuzione di immagini gratis su internet, dal 2006 di proprietà di Google, sta lavorando allo streaming video a 360°. Ciò consentirebbe agli utenti di guardare concerti ed altri grandi eventi in diretta con un visore per la realtà virtuale o anche muoversi della scena con un dispositivo mobile, come si fosse realmente presenti.

A sostegno della fuga di notizie c’è il fatto che, a quanto risulta, YouTube ha già incontrato diversi  produttori di videocamere a 360°. Fatto che fa supporre una possibile partnership futura.

Più facile a dirsi (o a pronosticare!) che a farsi, uno dei maggiori problemi da risolvere è che le videocamere adatta alla visione a tutto tondo sono in genere piattaforme circolari, che utilizzano più telecamere in una sola volta per catturare ogni possibile angolazione. Ogni video ripreso da ogni videocamera viene poi montato insieme agli altri tramite un apposito software che crea così il video finale a 360°. È chiaro, quindi, che, per avere un video in diretta a tutto campo, la fase di montaggio dovrebbe avvenire in tempo reale e, probabilmente, in maniera standardizzata per aiutare i server di YouTube a riprodurre il video correttamente.

Una data di lancio certa del nuovo servizio è sconosciuta. Ma i segnali ci sono tutti e gli sforzi di Youtube vanno avanti in questa direzione già da un po’: nel marzo 2015 l’azienda ha  introdotto la funzionalità html5 per i dispositivi Android e i browser compatibili. A maggio dello stesso anno,  poi, Google ha lanciato il programma per gli sviluppatori denominato Jump, ossia  un set completo di strumenti hardware e software per creare video a 360°. Solo lo scorso  novembre, sono stati presentati i Google Cardboard, i visori per la realtà virtuale realizzati in  cartone, dal prezzo irrisorio (circa 3 euro), utilizzabili tramite una serie di applicazioni per Android.

Del resto la realtà virtuale promette di decollare in grande stile con l'arrivo di nuovi dispositivi come il visore Oculus Rift previsto per marzo, seguito dall’Htc Vive.  E non è detto che anche BigG non stia per proporre un visore di realtà virtuale vero e proprio.

Vi terremo aggiornati. Stay tuned!

(4 febbraio2016)