Twitter fa crash e arriva l’hashtag #FirstworldProblems

Nonostante il crollo temporaneo di Twitter, gli utenti non si sono persi d'animo e, con molta ironia, hanno creato un hashtag nuovo per lamentarsi delle grane quotidiane. Vi raccontiamo quali!
 

La scorsa settimana, per la precisione martedì 19 gennaio, la notizia del giorno è stato il crash temporaneo di Twitter, il famoso sito di micro blogging. Per alcune ore il sito non è stato più accessibile in Europa e nel Regno Unito per presunti "problemi tecnici", cosa che, a quanto pare, ha mandato in angoscia milioni di utenti che non hanno potuto esternare i loro pensieri e renderli pubblici a tutto il mondo.

Ma a quanto pare, il silenzio del social non è stato sufficiente a silenziare anche le esternazioni dei suoi fan. Che, in men che non si dica, hanno creato un nuovo hashtag per prendere in giro tutti coloro che sono rimasti scioccati dall’inaspettato crollo del social cinguettatore. Temporanemente zittato Twitter, infatti, su altri social è nato l’hashtag #FirstWorldProblems, subito è diventato virale.
 

Visto che Twitter, spesso, è utilizzato per lamentarsi di qualsiasi  cosa accada, potete immaginare la sciorinata di tweet negativi che sono stati registrati appena il sito è tornato accessibile. L’azienda per la vendita di pneumatici online TyresOnTheDrive.com (la stessa che propone come primo problema del mondo il cambio delle gomme auto), ha rilevato che gli utenti inglesi di Twitter hanno postato messaggi lamentosi tre volte superiore nella prima settimana di gennaio rispetto a tutto il resto dell’anno.

E, infatti, gli inglesi hanno lanciato messaggi lamentandosi - spesso ironicamente - di qualsiasi cosa. Una serie di esempi? Eccoli: "Sono caduto e ho fracassato 2 bottiglie di vino. Questa è forse la cosa peggiore che mi sia mai successa", oppure "Sono su un bus con la connessione wi-fi ma non ho nessuna presa di corrente. Siamo nell’età della pietra" per finire con "Accidenti ho appena bruciato il brie". Tutti tweet seguiti dall’hastag #firstworldproblems. Problemi in effetti davvero insignificanti e di cui alla stragrande maggioranza delle persone non importa nulla.

Ma è proprio questo, in classico stile humor inglese, la presa in giro per tutti i twittatori incalliti.

Sempre secondo la ricerca condotta da TyresOnTheDrive.com, i problemi mondiali, secondo quanto postato dagli utenti di Twitter inglesi per il 2015 sono stati, al primo posto "I problemi con l’auto", seguito da "Quale filtro usare con Instagram", per finire con "L’iPhone 6 è troppo grande per essere messo in tasca".

A livello di lamentele varie i primi tre posti  dall’inizio dell’anno sono rispettivamente "Il tempo capriccioso", "Andare in palestra con l’anno nuovo"  e "I problemi di sonno dopo il ritorno al lavoro".

Insomma gli inglesi si lamentano e molto, e utilizzano i social network per esternare il loro malessere. Ma se questi sono i problemi maggiori che devono affrontare, non ci resta proprio che dire...beati loro!.