Social | Uidu, il network dedicato al volontariato

Uidu.org è un social network  dedicato al sociale nel vero senso della parola: a seconda delle zone geografiche in cui si trovano, associazioni, volontari (o aspiranti tali) hanno l'opportunità di entrare in contatto e darsi da fare per il bene comune

Un social geolocalizzato per darsi da fare aiutando il prossimo in vari modi o anche per promuovere la propria associazione ed entrare in contatto con persone che abbiano voglia di dare una mano. Si chiama Uidu e nel suo network vanta già oltre 1300 associazioni iscritte che  collaborano, progettano e si riuniscono in rete per decidere le attività quotidiane da svolgere.

Vincitore di StartCup Milano per il migliore Progetto a Innovazione Sociale, Uidu è dunque un network sociale che, in modo completamente gratuito, permette a organizzazioni non profit, volontari, sostenitori e cittadini d’interagire fra loro, contribuendo a trasformare l’incontro sul web in impegno sul proprio territorio. Si tratti di fare del bene ai malati, soccorrere animali abbandonati o sensibilizzare le persone su determinati temi.

cane_pioggia.jpg

Una volta effettuata l’iscrizione e indicata l’area geografica d’interesse, l’utente o l'associazione dispone di suo profilo personale dove pubblicare progetti e anche essere avvisato sulle iniziative benefiche che si svolgono in un determinato raggio di km. Pensieri, opinioni, idee, contributi e foto pubblicati su Uidu possono anche essere condivisi con un clic su Facebook e Twitter. Inoltre cliccando sul tasto 'invita amici' si possono mandare alert ai propri contatti Gmail e Hotmail per invitarli a unirsi a noi.

Soprattutto per le associazioni, lo strumento si rivela particolarmente utile per rendere maggiormente visibile il proprio operato, cercare nuovi volontari e rendere più efficace le eventuali raccolte fondi, incluso le campagne per le adesioni al 5 x mille.

Uidu è anche su Facebook, Twitter e Google+ e consente di approfondire le conoscenze sul mondo non profit attraverso articoli e post presenti sul  blog Blog.uidu.org.

 

(24 febbraio 2015)