A Natale si viaggia…con lo smartphone!

Dall’ultima ricerca Sita emerge che il viaggiatore non ri separa mai dal suo smartphone e… Tutti i dati nel’articolo!

Noi Italiani ne sappiamo qualcosa: possiamo rinunciare a tutto ma, stando alle statistiche degli ultimi anni, allo smartphone proprio. E, secondo Sita, specialista nella fornitura di servizi di comunicazione e di soluzioni IT per il trasporto aereo, neppure quando viaggiamo.

Dal Surveys Sita 2015 emerge che la quasi totalità dei passeggeri aerei, ben il 97%, durante le festività porterà con sé almeno un dispositivo elettronico. In particolare, l’83% non si separerà dal suo telefonino.

E’ un dato che in fin dei conti non sorprende, soprattutto se si considera che, ormai, il cellulare è lo strumento con cui si pianifica e gestisce il proprio viaggio.

Sempre più, infatti, i dispositivi mobili, telefono in primis, sono gli strumenti a cui i viaggiatori si affidano per pianificare il proprio volo: nel 2015 il 27% dei passeggeri ha prenotato il viaggio tramite smartphone o tablet, e il 30% ha salvato la carta d’imbarco sul telefono, senza più bisogno di stamparla. È cresciuta anche la predisposizione dei viaggiatori a ricevere direttamente sul proprio dispositivo le informazioni in tempo reale sul traffico verso l’aeroporto (57%), sugli accessi alle lounge o al proprio gate (50%) e a utilizzare questi strumenti per pagare (48%).

Quanto al gradimento dei nuovi strumenti, inoltre, dallo studio risulta che il 94% dei passeggeri che hanno prenotato il proprio volo tramite app si dicono soddisfatti, rispetto al 90% di quelli che si sono affidati a un agente di viaggio o a un punto vendita della compagnia aerea.

Se oggi a utilizzare i dispositivi mobile per la prenotazione dei voli e il check-in sono rispettivamente il 18% e l’11% dei viaggiatori, a detta di Sita tali percentuali sono destinate a crescere del 35% e del 39% entro il 2016.

Sei passeggeri su 10 vorrebbero notizie in tempo reale sui voli e sul traffico direttamente sul proprio dispositivo. Cinque passeggeri vorrebbero restare sempre connessi via mobile con il proprio bagaglio, per conoscere i tempi d’attesa previsti per il ritiro.

Il viaggiatore connesso, poi, desidera esserlo anche in volo: il 67% dei passeggeri intervistati vuole aver accesso ai propri dispositivi a bordo, per un intrattenimento secondo i propri gusti; il 60% per inviare sms ed e-mail e il 57% per usufruire di contenuti in streaming.

(23 dicembre 2015)